Ignazio Frailis, uccise per un pappagallo/ Chiesto l’ergastolo, lui: “mi insultava”

Ignazio Frailis uccise nel 2017 una pensionata per colpa di un pappagallo: chiesto l’ergastolo

pappagallo_blu
Il pappagallo blu estinto

Chiesta la massima pena per Ignazio Frailis, l’unico imputato per l’assassinio di Maria Bonaria Contu, il famoso “omicidio del pappagallo”. Secondo il procuratore aggiunto Paolo De Angelis, nell’aula della corte d’assise di Cagliari, «L’imputato sta recitando, merita l’ergastolo». La pensionata sessantenne originaria di Capoterra era stata uccisa il 2 maggio di due anni fa dopo aver subito undici coltellate mentre stava tranquillamente passeggiando con delle amiche. Stando a quanto sostiene il pubblico ministero Ignazio Frailis non aveva alcun parziale vizio di mente, ed era fin troppo lucido durante l’azione omicida. Il 47enne disoccupato, a processo per omicidio volontario, avrebbe ucciso la vicina a seguito delle parolacce e degli insulti che il pappagallo della pensionato gli rivolgeva ogni giorno, angherie verbali confermate anche dallo zio durante la precedente udienza del processo. «Mi diceva che lo umiliavano – aveva raccontato lo zio – considerava i vicini delle persone codarde perché utilizzavano il pappagallo per offenderlo».

IGNAZIO FRAILIS, UCCISE 60ENNE PER UN PAPPAGALLO: CHIESTO L’ERGASTOLO

Secondo la procura il 47enne avrebbe recitato la parte dell’infermo di mente per depistare i periti della Corte d’Assise, presieduta da Giovanni Massidda. Dopo una requisitoria durata tre ore, il procuratore De Angelis ha chiesto quindi la massima condanna per Frailis, colpevole di aver assassinato per futili motivi la 60enne Maria Bonaria Contu, e di aver provato ad aggirare la corte, evitando le sue responsabilità. Fra circa due settimane, il prossimo 11 marzo, si terrà una nuova udienza del processo durante la quale parleranno gli avvocati difensori dell’imputato, i legali Fabio Pili e Gigi Porcella. E’ molto probabile che sempre durante il mese prossimo arrivi la sentenza definitiva riguardante questo atroce delitto. Un omicidio assurdo, e i continui insulti del pappagallo sembrerebbero essere solo la classica goccia che ha fatto traboccare il vaso, visto che pare che fra le due famiglie vi fossero dei dissapori da diverso tempo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA