Artem Tkachuk, attore La Paranza dei bambini accoltellato/ “Erano in 15, mi sono…”

- Emanuela Longo

Artem Tkachuk, il giovane attore de "La Paranza dei bambini" accoltellato la scorsa notte a Napoli: "erano in 15. Non so il motivo dell'aggressione", spiega.

Artem Tkachuk Artem Tkachuk, LaPresse

Artem Tkachuk

, l’attore de La Paranza dei bambini, accoltellato a Chiaia, Napoli, racconta i dettagli dell’aggressione ai microfoni de La Repubblica. Il giovane, nato Ucraina, ma cresciuto a Napoli, dal letto dell’ospedale Loreto Mare dove è ricoverato, ripercorre i terribili momenti vissuti. «All’improvviso questi ragazzi che non avevo mai visto si sono avvicinati e mi hanno chiesto: “Sei del Rione Traiano?”. Io ho detto di no, e uno di quelli mi ha colpito in faccia con uno schiaffo», racconta l‘attore che svela di essere stato improvvisamente circondato da una quindicina di ragazzi. Inutili i tentativi di difendersi: quando ha capito il pericoo che stava correndo, è scappato in auto dove si è reso conto di essere stato ferito. Ancora adesso, però, Artem non sa spiegarsi i motivi dell’aggressione. «Forse mi hanno scambiato per un altro, io con il Rione Traiano non centro niente, sono di tutta altra parte di Napoli, vivo ad Afragola», confessa. Alcuni hanno ipotizzato che, il movente dell’aggressione potrebbe essere la sua partecipazione al film “La Paranza dei Bambini”. Artem Tkachuk, però, non riesce a trovare una spiegazione: «Non lo so. Davvero. Io non sono un ragazzo che si lascia trascinare in litigi. Non mi mischio con certe persone inutili nella mia vita. Ci andrei a perdere. Non sono una persona che risponde alla cattiverie, non uso la stessa moneta. Lascio perdere e non mi abbasso al livello di questa gente», conclude (aggiornamento di Stella Dibenedetto).

“AGGRESSORI MAI VISTI PRIMA”

Il giovane attore ucraino, Artem Tkachuk, noto per il ruolo ricoperto nel film La Paranza dei Bambini, risulta ancora ricoverato all’ospedale Loreto Mare dopo essere stato accoltellato la scorsa notte. Secondo le ultime novità sull’accaduto riferite da Il Secolo XIX il 18enne, in compagnia di un amico 21enne, sarebbe stato colpito e ferito all’addome con un coltello. Al momento sono in corso le indagini della polizia ma è ancora troppo presto per tentare anche solo di intraprendere una pista utile a fare chiarezza su quanto accaduto a Napoli, nel cuore della movida. Nessun indizio neppure sull’identità degli aggressori che avrebbero preso di mira Artem e il suo amico. Il procuratore di Napoli, Antonio De Iesu, sentito da LaPresse si è limitato a commentare “stiamo indagando”, senza tuttavia aggiungere ulteriori dettagli. Per quanto riguarda le due vittime, invece, minori preoccupazioni destano le condizioni dell’amico, già dimesso dopo essere stato medicato. “Non li ho mai incontrati prima, la mia vita non c’entra niente con la loro”, ha dichiarato il giovane attore intervistato da Tg4, “E’ la prima volta che li vedo. Oltre alla ferita del coltello sulla pancia, il giovane ha riportato anche il labbro tumefatto e l’occhio gonfio. “Nonostante la ferita sto bene”, ha dichiarato. “Sono cose che possono capitare a tutti, ho solo avuto paura per mia madre che si preoccupasse”. Clicca qui per vedere l’intervista (Aggiornamento di Emanuela Longo)

AGGRESSIONE A NAPOLI

Brutta disavventura quella vissuta da Artem Tkachuk, uno degli attori de “La Paranza dei bambini”, il film di Claudio Giovannesi e tratto dal bestseller scritto da Roberto Saviano (che ne ha firmato la sceneggiatura). Il giovane 18enne, è stato accoltellato la scorsa notte mentre si trovava in compagnia di un amico nella zona dei “baretti” di Chiaia, a Napoli. Un’aggressione alla quale, come spiega Corriere.it, avrebbero preso parte diversi ragazzi. Una vera e propria banda di giovani, dunque, che lo avrebbe raggiunto mentre si trovava in via Calabritto in compagnia di un amico di poco più grande. Uno dei ragazzi gli avrebbe chiesto semplicemente: “Sei del Rione Traiano?”. Non avrebbe neppure atteso la risposta di Artem che lo avrebbe subito colpito con un coltello. Il giovane attore de La Paranza è stato prontamente soccorso e trasportato nel vicino ospedale di Loreto Mare dove è stato medicato e gli è stata data una prognosi di 20 giorni.

ARTEM TKACHUK ACCOLTELLATO: ANCHE L’AMICO FERITO

Non solo Artem Tkachuk ma anche il ragazzo con cui l’attore era in compagnia la scorsa notte è stato preso di mira dalla banda di aggressori che lo avrebbero colpito con calci e pugni. Secondo le prime ricostruzioni, spiega Repubblica.it nell’edizione di Napoli, la banda sarebbe intervenuta nella zona della “movida” napoletana e un gruppetto si sarebbe avvicinato all’attore de La Paranza dei bambini a bordo di un motorino, aggredendolo. Fortunatamente Artem, residente ad Afragola, non è stato ferito in modo grave e neppure l’amico 24enne al quale è stata data una prognosi di 5 giorni. Sono attualmente in corso le indagini per fare luce sull’accaduto. Nella pellicola tratta dal libro di Saviano, Artem Tkachuk aveva ricoperto il ruolo di Tyson. Il film è stato trasmesso sul grande schermo per la prima volta lo scorso 13 febbraio 2019 e aveva subito ottenuto un prestigioso riconoscimento internazionale.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca

Ultime notizie