TERREMOTO/ Oggi in Italia le scosse, la magnitudo e i comuni coinvolti. Venerdì 11 gennaio 2013

- La Redazione

Anche nella giornata di oggi, venerdì 11 gennaio 2013, diversi terremoti hanno interessato il territorio italiano. Andiamo dunque a vedere la magnitudo, i comuni coinvolti e tutti i dettagli

terremoto_r439
I terremoti di oggi (Infophoto)

Anche nella giornata di oggi, venerdì 11 gennaio 2013, diversi terremoti hanno interessato il territorio italiano. A conferma dell’elevata attività sismica che contraddistingue la zona, il primo evento è stato registrato alle ore 1.37 dall’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, in provincia di Catania, In Sicilia, esattamente nel distretto sismico dell’Etna. L’epicentro del terremoto, di magnitudo pari a 2.1 gradi sulla Scala Richter, è stato localizzato alle coordinate 37.688°N, 14.894°E e a una profondità di 22 chilometri. I comuni che si trovano in un raggio di massimo dieci chilometri dal punto in cui il sisma si è generato sono quelli di Adrano (Ct), Biancavilla (Ct), Santa Maria Di Licodia (Ct) e Ragalna (Ct), mentre quelli che si trovano tra i dieci e i venti chilometri sono Centuripe (En), Belpasso (Ct), Bronte (Ct), Camporotondo Etneo (Ct), Maletto (Ct), Mascalucia (Ct), Motta Sant’anastasia (Ct), Nicolosi (Ct), Paterno’ (Ct), Pedara (Ct), Randazzo (Ct) e San Pietro Clarenza (Ct). Poco fa, invece, alle ore 11.58, un nuovo terremoto è stato registrato in provincia de L’Aquila: l’evento, di magnitudo 2 sulla scala Richter, è stato localizzato nel distretto sismico dell’Aquilano alle coordinate 42.356°N, 13.344°E e a una profondità di 10.6 chilometri. I comuni coinvolti, distanti al massimo dieci chilometri dall’epicentro, sono L’aquila (Aq), Lucoli (Aq), Pizzoli (Aq), Scoppito (Aq) e Tornimparte (Aq), mentre quelli che si trovano tra i dieci e i venti chilometri sono Borgorose (Ri), Barete (Aq), Cagnano Amiterno (Aq), Capitignano (Aq), Fossa (Aq), Montereale (Aq), Ocre (Aq), Rocca Di Cambio (Aq) e Sant’eusanio Forconese (Aq). Passano pochi minuti e un nuovo evento sismico viene registrato, sempre dall’Ingv, in Emilia Romagna, precisamente tra Forlì e Cesena: il terremoto, di magnitudo 2.6, è avvenuto alle ore 12.29 nel distretto sismico dell’Appennino forlivese, con epicentro esattamente alle coordinate 43.923°N, 11.83°E. 

In questo caso i comuni coinvolti, più vicini all’epicentro, sono quelli di Premilcuore (Fc) e Santa Sofia (Fc), mentre quelli tra i dieci e i venti chilometri sono Bagno Di Romagna (Fc), Civitella Di Romagna (Fc), Galeata (Fc), Portico E San Benedetto (Fc), Rocca San Casciano (Fc), Tredozio (Fc), Pratovecchio (Ar) e Stia (Ar).



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori