TERREMOTO OGGI/ Marche, scossa di M 1.8 in provincia di Macerata (lunedì 23 febbraio 2015, ore 16.15)

- La Redazione

Terremoto oggi, lunedì 23 febbraio 2015. Un sisma di magnitudo 3.1 è stato avvertito questa notte in provincia di Catania (Sicilia) nei pressi dei comuni di Palagonia (Ct) e Ramacca (Ct)

sismografo_new_r439
Sismografo (Fonte Infophoto)

Nuove lievi scosse di terremoto sono state registrate in queste ore in diverse aree del territorio italiano. Secondo i dati raccolti dall’Ingv, un sisma di magnitudo 1.8 è avvenuto pochi minuti fa, alle 15.50, in provincia di Macerata nelle Marche: l’epicentro è stato localizzato esattamente nei pressi dei comuni di Cingoli (Mc), Treia (Mc) e Appignano (Mc). Un altro terremoto di magnitudo 1.3 si è verificato poco prima in provincia di Rieti nel Lazio, a poca distanza dai comuni di Cittareale (Ri), Montereale (Aq) e Amatrice (Ri), ma la terra ha tremato anche nella provincia di Potenza, in Basilicata, dove l’Ingv ha registrato una scossa di magnitudo 1.4 avvenuta a non più di venti chilometri di distanza dai comuni di Rotonda (Pz), Laino Castello Nuovo Centro (Cs) e Laino Borgo (Cs).

L’Ingv ha registrato una nuova scossa di terremoto pochi minuti fa in Calabria. Il sisma è avvenuto verso le 10.30 di oggi con una magnitudo pari a 2 gradi della Scala Richter e un epicentro localizzato nell’area della piana di Gioia Tauro: i comuni maggiormente interessati (distanti non più di dieci chilometri) sono Gioia Tauro (Rc), Palmi (Rc) e San Ferdinando (Rc), ma la scossa ha coinvolto anche quelli (presenti tra i dieci e i venti chilometri dall’epicentro) di Bagnara Calabra (Rc), Cosoleto (Rc), Melicuccà (Rc), Rizziconi (Rc), Rosarno (Rc), San Procopio (Rc), Sant’Eufemia D’Aspromonte (Rc), Seminara (Rc), Sinopoli (Rc), Varapodio (Rc), Joppolo (Vv), Limbadi (Vv), Nicotera (Vv) e Ricadi (Vv).

Un terremoto di magnitudo 3.1 è stato avvertito questa notte in provincia di Catania (Sicilia). Come riportato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), la scossa è avvenuta verso le 4 del mattino nel distretto sismico della Piana di Catania, a poca distanza (non più di dieci chilometri) dai comuni di Palagonia (Ct) e Ramacca (Ct). Gli altri comuni interessati, ma distanti tra i dieci e i venti chilometri dall’epicentro, sono Catenanuova (En), Castel Di Iudica (Ct), Militello In Val Di Catania (Ct), Mineo (Ct) e Scordia (Ct). Poco prima un altro terremoto di magnitudo 2.1 è stato registrato in provincia di Bologna (Emilia-Romagna) ancora una volta nel distretto sismico dell’Appennino pistoiese, teatro da tempo di un persistente sciame sismico. In questo caso i comuni maggiormente coinvolti sono Montese (Mo), Gaggio Montano (Bo), Lizzano In Belvedere (Bo) e Porretta Terme (Bo).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori