TERREMOTO OGGI / Abruzzo, scossa di M 1.5 in provincia de L’Aquila (in tempo reale, venerdì 11 settembre ore 18.05)

- La Redazione

Terremoto oggi, venerdì 11 settembre 2015. Due scosse sono state avvertite questa notte in provincia di Bologna (Emilia-Romagna) con epicentro nell'area dell'Appennino pistoiese.

sismografo_terremoto_nuovissima_r439 I terremoti di oggi (Infophoto)

Due lievi scosse di terremoto sono state registrate questo pomeriggio nella provincia de L’Aquila, in Abruzzo. La prima ha raggiunto una magnitudo di 1.5 gradi della Scala Richter, mentre l’epicentro è stato localizzato a non più di venti chilometri dai comuni di Rivisondoli (Aq), Pescocostanzo (Aq) e Roccaraso (Aq). Poco dopo le 16 la terra ha tremato ancora nei pressi dei comuni di Capitignano (Aq), Pizzoli (Aq) e Barete (Aq), dove l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia ha rilevato un sisma più leggero di magnitudo 0.6.

Trema la terra in Sicilia, dove pochi minuti fa è stato registrato un terremoto di magnitudo 1.9 gradi della Scala Richter. La scossa è avvenuta poco prima delle 14 con epicentro localizzato nei pressi dei comuni (presenti in un raggio di venti chilometri) di Motta Sant’Anastasia (Ct), Lentini (Sr) e Scordia (Ct). Qualche minuto più tardi un altro sisma di magnitudo 1.5 si è verificato in provincia de L’Aquila (Abruzzo), interessando i comuni di Rivisondoli (Aq), Pescocostanzo (Aq) e Roccaraso (Aq).

Nuove lievi scosse di terremoto sono state avvertite nelle ultime ore in Italia. Verso le 10.30 la terra ha tremato nella provincia di Cuneo, in Piemonte, dove si è verificato un sisma di magnitudo pari a 1.7 gradi della Scala Richter: l’epicentro è stato localizzato nei pressi dei comuni di Demonte (Cn), Valdieri (Cn) e Moiola (Cn), tutti presenti in un raggio di venti chilometri. Qualche minuto prima un’altra scossa di magnitudo 1.7 è stata registrata in provincia di Siracusa (Sicilia) nei pressi dei comuni di Siracusa (Sr) e Augusta (Sr).

Due scosse di terremoto sono state avvertite questa notte in provincia di Bologna (Emilia-Romagna). Come riportato dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), i due eventi sismici si sono verificati in rapida sequenza alle 2.26 del mattino con magnitudo rispettivamente di 2.3 e 2.4 gradi della Scala Richter: in entrambi i casi l’epicentro è stato localizzato a non più di dieci chilometri di distanza dai comuni di Lizzano in Belvedere, Gaggio Montano, Fanano, Porretta Terme e Granaglione. Gli altri comuni interessati, ma distanti tra i dieci e i venti chilometri, sono Sestola, Cutigliano, Sambuca Pistoiese, Montese, Castel di Casio, San Marcello Pistoiese, Montecreto, Castel d’Aiano, Abetone, Camugnano, Piteglio, Fiumalbo, Riolunato, Lama Mocogno e Pavullo nel Frignano.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori

Ultime notizie

Ultime notizie