Csm, Lotti “mai commesso reati”/ “Solo ipocrisia, nel Pd due pesi e due misure!”

- Emanuela Longo

Luca Lotti ha aperto oggi la prima riunione di Base riformista. Su scandalo nomine: “Mai commesso reati o avuto vantaggi”

Lotti_Luca_Lapresse
Luca Lotti (Foto: LaPresse)

Luca Lotti, ex ministro e deputato autosospesosi dal Pd in seguito all’esplosione dello scandalo sulle nomine nelle procure, ha aperto oggi a Montecatini Terme, nel Pistoiese, la prima riunione di Base riformista. Si tratta della neonata corrente interna al Pd che fa capo allo stesso Lotti ed a Lorenzo Guerini. Questa è stata per lui anche l’occasione per replicare alle accuse nei suoi confronti. Come riferisce l’agenzia di stampa Ansa, l’ex ministro ha commentato: “Mi spiace che il racconto di certe mie azioni abbia messo in imbarazzo la comunità del Pd e dei nostri elettori. Scusate, ma è conseguenza di quello che è stato raccontato ma non certo di quello che è realmente successo”. Rivolgendosi poi al popolo, ha tenuto a precisare che “mai ho commesso reati o che il mio agire mi abbia portato un vantaggio personale”. A suo dire, qualcuno, compreso chi gli avrebbe chiesto esplicitamente di fare un passo indietro, avrebbe detto che si tratta solo di una questione di “opportunità politica”. Al tempo stesso si è detto dispiaciuto dall’aver constatato come anche all’interno del suo stesso partito in altre circostanze siano stati adottati due pesi e due misure.

LUCA LOTTI, IL SUO INTERVENTO OGGI A MONTECATINI TERME

Sempre nel corso del suo intervento nell’apertura dei lavori della prima assemblea di Base riformista, Luca Lotti, come riferisce LaPresse ha aggiunto: “Vi assicuro che la mattina posso guardarmi allo specchio senza timore o imbarazzo: spero che possano farlo anche tutte le persone che in questo ultimo mese hanno dato vita a uno strumentale festival dell’ipocrisia”. Parole certamente dure, quelle dell’ex ministro e deputato, che ha aggiunto le discrepanze interne al suo partito: “Dispiace constatare che quando – ad esempio – membri del nostro partito hanno organizzato comitati per No al referendum costituzionale il livello di inopportunità politica aveva parametri diversi!”. Al tempo stesso, ha proseguito, “dispiace vedere che in altri casi ci siano stati due pesi e due misure. Per me tutto questo ha una sola giustificazione: l’ipocrisia, un’ipocrisia difficile da accettare”, ha chiosato deluso.



© RIPRODUZIONE RISERVATA