DECONTRIBUZIONE SUD/ Sgravi fiscali sul lavoro: tutto pronto per la domanda

- Maria Melania Barone

DECONTRIBUZIONE SUD, tutto pronto per le domande che consentiranno ai datori di lavoro di avere una decontribuzione del 30% fino al 2025.

Euro Portafoglio Pixabay1280 640x300
Pixabay

Abbiamo già parlato delle misure di decontribuzione previste dal governo per il sud Italia in grado di applicare lo sgravio fiscale sulle imposte da lavoro per quelle aziende del Sud, il beneficio è diretto ai datori di lavoro privati, anche non imprenditore, colpiti dagli effetti della crisi Ucraina o comunque in difficoltà economiche con l’eccezione delle imprese agricole e del lavoro domestico.

Adesso l’INPS pubblica le istruzioni su come usufruire dello sgravio fiscale attraverso la circolare numero 90 del 27 luglio 2022 in cui spiega in che modo poter accedere fino al 31 dicembre dell’anno in corso.

DECONTRIBUZIONE SUD: chi non può usufruirne

L’agevolazione non si applica agli enti pubblici economici, gli istituti autonomi case popolari trasformati in enti pubblici economici, venti trasformati in società di capitali”, ex istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza trasformate in fondazione di diritto privato, aziende speciali costituite anche in consorzio, consorzi di bonifica industriali, antimorali ed ecclesiastici, imprese operanti nel settore finanziario, imprese soggette a sanzioni adottate dall’UE.

Coloro che possono beneficiare della decontribuzione tuttavia devono essere in regola con gli obblighi di contribuzione previdenziale, secondo la normativa Durc, le normative fondamentali A tutela delle condizioni di lavoro e il rispetto degli altri obblighi di legge, gli accordi e i contratti collettivi.

La misura è stata approvata dalla Commissione Europea nel quadro temporaneo di aiuti di Stato a sostegno dell’economia a seguito dell’aggressione russa contro l’Ucraina. L’esonero mira a the contribuire per il 30% i datori di lavoro privati che hanno la sede operativa nelle regioni del sud nella misura del 30% fino al dicembre 2025,00 del 20% tra il 2026 e il 2027 del 10% tra il 2028 e il 2029 punto la misura lascia inalterata l’aliquota per il calcolo delle prestazioni pensionistiche.

DECONTRIBUZIONE SUD: modalità di richiesta

La DESU, quella di contribuzione per il sud, dovrà esporre nel flusso Uniemens a partire dal luglio 2022 e da che relative ai lavoratori per i quali spetta l’agevolazione. Prima sarà necessario indicare la contribuzione piena calcolata sull’imponibile previdenziale del mese ed il codice per l’esame opera attenzione, trasformazione tempo indeterminato.

  • L565 conguagli esonero;
  • L571, arretrati esonero.

Per quanto riguarda la lista dei dottori di lavoro privati iscritti alla gestione pubblica, sarà necessaria esporre i dati nella lista PosPa del flusso Uniemens.







© RIPRODUZIONE RISERVATA