Decreto Aiuti in Gazzetta Ufficiale/ Ecco tutte le misure confermate dal governo

- Maria Melania Barone

Decreto Aiuti in Gazzetta Ufficiale, confermati tutti i bonus e le misure di welfare annunciate in questi mesi dal governo. Ecco una panoramica di ciò che sarà possibile ottenere.

autocertificazione bonus 200 euro
Mario Draghi in conferenza stampa (LaPresse)

Tutti i bonus e le misure di welfare che abbiamo annunciato negli ultimi mesi sono stati introdotti attraverso decreti legge come il decreto Aiuti, che però necessitavano di conferme legislative attraverso le conversione in legge da pubblicare all’interno della Gazzetta Ufficiale. Il decreto aiuti 2022 è stato finalmente pubblicato il 17 maggio con il decreto legge numero 50.
E sarà dunque possibile riconfermare tutte le misure di welfare messe in campo dal governo per fronteggiare il caro energia, la crisi economica dovuta ai due anni di pandemia, e anche al conflitto in Ucraina.

Decreto Aiuti in Gazzetta Ufficiale: è legge

Legge numero 50 del 17 maggio 2022 è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale, in questo modo è entrato in vigore insieme a tutte le misure di welfare adottate. I contributi messi a disposizione per famiglie ed imprese sono di 16,5 miliardi di euro.

Partiamo dal tanto discusso bonus di 200 euro che inizialmente era previsto pensionati per dipendenti pubblici. Successivamente il governo allargato la possibilità di un erogazione del contributo anche ai disoccupati percettori del reddito di cittadinanza e autonomi oltre che per i dipendenti privati.

Decreto Aiuti in Gazzetta Ufficiale: confermati i bonus a famiglie e imprese

Viene dunque confermata questa misura soltanto per queste categorie, ma non si hanno informazioni circa gli inoccupati, quindi le casalinghe non potranno accedere al contributo dei 200 euro.

Sono inoltre state introdotte delle modifiche sulla cessione del credito. Inoltre sarà possibile ottenere una proroga del superbonus per le villette dov’è la scadenza per raggiungere il SAL del 30% passa dal 30 giugno al 30 settembre 2022. Si considererá l’ammontare complessivo delle spese per gli interventi edilizi.

Inoltre le imprese potranno contare su crediti di imposta per il pagamento delle bollette di energia elettrica e gas, oltre a un nuovo contributo a fondo perduto per i soggetti danneggiati dalla crisi Ucraina.
È stata potenziata la digitalizzazione è la formazione personale.





© RIPRODUZIONE RISERVATA