Deduzione autotrasportatori/ In dichiarazione dei redditi l’agevolazione è di 55 euro

- Maria Melania Barone

Deduzione autotrasportatori, l’agevolazione è aumentata di 7 euro e corrisponde a 55 euro al giorno. Ecco come richiederla con la dichiarazione dei redditi.

camion tir pixabay 640x300
(Pixabay)

In dichiarazione dei redditi con il modello 730 sarà possibile inserire le spese non documentate per la deduzione autotrasportatori, l’importo complessivo è di 55 euro così come comunicato dall’agenzia delle entrate il 28 giugno 2022. La comunicazione segue quella del Ministero dell’Economia e delle finanze che indicava gli importi relativi al periodo di imposta 2021 oltre a fornire le istruzioni per la compilazione.

Deduzione autotrasportatori: agevolazione aumentata di 7 euro

L’agevolazione per gli autotrasportatori è dunque stata resa nota anche nel suo ammontare di 55 euro di spese non documentate.

L’agevolazione è rivolta alle imprese autorizzate all’autotrasporto di merci per conto terzi che hanno diritto alle deduzioni forfettarie. Il Ministero dell’Economia e delle finanze era già intervenuto chiarendo che i trasporti effettuati personalmente dall’imprenditore oltre il comune in cui ha sede l’impresa contempla la deduzione forfettaria di 55 euro per ogni giorno di trasporto merci a prescindere dal numero dei viaggi.

Inoltre i trasporti effettuati dall’imprenditore nel comune in cui asse dell’impresa l’importo è pari al 35% di quello riconosciuto per gli stessi trasporti sul territorio comunale.

Deduzione autotrasportatori: come richiederla

L’agevolazione dunque comprende un aumento di €7 rispetto agli importi stabiliti per gli anni precedenti.

Si tratta di un’agevolazione stabilità dall’articolo 66 comma 5 del tuir e deve essere inserita in dichiarazione dei redditi nei quadri RF e RG dei modelli PF ed SP.

Per quanto concerne i primi due quadri bisogna inserire

  • al rigo rf55 i codici 43 e 44;
  • Al rigo rg22 i codici 16 e 17.






© RIPRODUZIONE RISERVATA