Denise Pipitone, ex pm Angioni: “Per me è viva”/ “Forse ha paura, sentite la Corona”

- Dario D'Angelo

Denise Pipitone, torna a parlare l’ex pm Angioni: “Per me è viva, non bisogna rompere le scatole alle persone a lei vicine. Giuseppe? Sentite la Corona…”.

denise pipitone chi lha visto 640x300
Denise Pipitone, Age Progression 2021

A Quarto Grado l’ex pm del caso Denise Pipitone, la dottoressa Maria Angioni, ha rilasciato importanti dichiarazioni: “Io penso Denise sia ancora viva. Penso e me lo auguro, non ho la sfera di cristallo. Questa ragazza, che ormai avrebbe 21 anni, dovrebbe sapere che se dovesse mai scoprirsi chi è, lei non perde niente, che all’improvviso la sua vita possa risultare sconvolta, dilaniata“. La Angioni è stata interrogata anche a propostio della nuova age progression sul volto di Denise: “Il primo giorno ho detto: ‘Mah, è un viso abbastanza anonimo’. Poi ho visto alcuni dettagli: un neo nascosto…magari è utile“.
L’ex pm èha anche ripercorso la vicenda che l’ha vista uscire allo scoperto per Denise: “Io sono diventata donna di mediazione, adesso sono giudice del lavoro: più che piste ho visto sassolini luminescenti che andavano in certe direzioni e le ho segnalate a tutti. Poi non so se continuando a seguirli si arriva alla soluzione. La pista rom? Una bambina molto somigliante è stata vista, però non sappiamo nemmmeno chi fosse la signora con lei a Milano. Io sono convinta che se io reggo anche altri possono fare delle riflessioni, sono sicura che prima o poi anche altri faranno lo stesso“.

DENISE PIPITONE, EX PM ANGIONI: “BISOGNA SENTIRE ANNA CORONA”

La Angioni ha continuato: “Le intercettazioni sono molto importanti, dimostrano che se si fa un po’ di caos qualcosa esce fuori. Pista tunisina? Io adesso non romperei le scatole alle persone, io ho la massima preoccupazione dei cambiamenti interni che possono avvenire nelle persone se veramente Denise è in una certa situazione familiare in cui sta bene. Andare a molestare le persone vicine a lei non è utile, bisogna lasciarle in pace. Se in qualche parte, in quella zona tunisina, c’è Denise è grande e può fare anche delle riflessioni come i suoi familiari“. Poi la chiosa: “Quello che si può fare è cercare di capire chi è Giuseppe. Io ritengo che sia viva. Ripeto, se fosse morta sarebbe già uscita fuori perché qualcuno avrebbe già fatto trovare le tracce. Chi è Giuseppe? Bisogna sentire Anna Corona: mi sono spiegata?“.



© RIPRODUZIONE RISERVATA