Dieta di Natale 2023/ Consigli e pratiche per restare in forma: ‘Mindful eating’ e ‘salto’ dei pasti

- Valerio Beck

Dieta di Natale 2023, ecco alcuni consigli pratici e idee originali per limitare gli eccessi culinari tipici di questo giorno di festa.

Ricette pranzo Natale, tavola imbandita Ricette pranzo Natale, tavola imbandita

Dieta di Natale 2023, si può: scopriamo il ‘Mindful eating’

Il giorno di Natale unisce innumerevoli famiglie non solo nel caldo delle case, ma soprattutto intorno alla tavola. C’è poco da fare; tenere d’occhio la linea e la tenuta fisica è quanto mai difficile durante le festività natalizie. Tante le leccornie che inducono in tentazione, i cosiddetti “sgarri” pronti per essere rimpianti i giorni seguenti; ma non preoccupatevi, ci pensiamo noi de IlSussidiario a darvi qualche dritta per la dieta di Natale 2023.

Chiaramente, parlare di dieta di Natale 2023 non è semplice; non esiste una linea generica e valida a priori per mantenere la linea durante le festività. In ogni caso, esistono diversi modi per eludere gli eccessi alimentari ma riuscire comunque a godere delle varietà culinarie tipiche di questo giorno. Un esempio può essere la pratica del “Mindful eating”; niente di ostico, semplicemente una degustazione attenta, moderata e soprattutto volta a destare il piacere congiunto dei nostri 5 sensi.

Dieta di Natale 2023: da pranzo a pranzo per la gioia della bilancia

Come anticipato, il Mindful eating può essere una valida alternativa come dieta di Natale 2023. Tale pratica consiste nell’approfittare delle magnifiche pietanze che spesso ricoprono le tavole in questa ricorrenza ma prestando attenzione al ‘modo’ più che alla ‘quantità’. Spesso ci si nutre in maniera vorace, quasi senza assaporare. Andando invece a rilento è possibile non solo godere al meglio dei sapori ma soprattutto di arrestare quella famelica necessità di finire ogni piatto che ci viene propinato.

Sempre nel merito della dieta di Natale 2023 è possibile optare per una metodica piuttosto gettonata: il digiuno intermittente. Anche in questo caso non siamo alle prese con nulla di eccessivo o radicale; in funzione delle possibili portate esorbitanti che spesso riguardano il pranzo – sempre con le dovute accortezze e precauzione – è possibile saltare la cena e rimandare i pasti direttamente al giorno successivo. Ovviamente, ogni consiglio va preso ‘con le pinze’ e l’esagerazione, ambo lati, non è mai la cosa giusta. Affidarsi al parere degli esperti è fondamentale soprattutto in presenza di patologie o condizioni cliniche di diverso genere.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Sanità, salute e benessere

Ultime notizie