DIRETTA/ Pordenone Reggina (risultato 1-1) streaming video tv: pareggia Galabinov!

- Fabio Belli

Diretta Pordenone Reggina, streaming video e tv del match valevole per la quinta giornata d’andata del campionato di Serie B.

Capezzi Zammarini Salernitana Pordenone lapresse 2021 640x300
Diretta Pordenone Salernitana, Serie B 36^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA PORDENONE REGGINA (RISULTATO 1-1): GALABINOV PAREGGIA NEL FINALE

Aglietti ne cambia altri due contemporaneamente. Escono Bianchi e Di Chiara, entrano Hetemaj e Liotti. Arriva il primo cartellino giallo di questo secondo tempo per il Pordenone, intervento falloso di Camporese ai danni di Rivas. Ammonito l’ex Bari. Nuovo traversone dalla corsia mancina degli amaranto. Ci prova Liotti ma senza precisione: pallone tra le braccia di Perisan. Doppio cambio per i friulani: escono Zammarini e Sylla, entrano Cambiaghi e Tsadjout. Tentativo di conclusione di Galabinov con la sfera che termina ampiamente a lato, rimessa dal fondo in favore del Pordenone affidata come sempre al destro di Perisan. Al 79esimo ci prova Liotti: il mancino dal limite dell’ex Pisa termina di poco alto rispetto alla porta difesa da Perisan. Ammonito Lakevic. Esce Montalto ed entra Denis tra le fila amaranto. Esordio in campionato per il quarantenne argentino. All’86esimo la Reggina trova il pari. Traversone di Liotti verso l’area di rigore, Galabinov tocca con il tacco per Bellomo che lascia partire il traversone basso per la zampata vincente del bulgaro. Finale convulso, diversi falli ma senza occasioni da nessuna delle due parti. Espulso Chrzanowski nei minuti di recupero: bruttissimo fallo su Hetemaj. Il match termina 1-1 (agg. di F.D. Zaza).

AGLIETTI EFFETTUA DIVERSE SOSTITUZIONI

Nessun cambio in avvio di secondo tempo, stessi ventidue protagonisti del primo tempo in campo al Guido Teghil. Subito una grande occasione per la Reggina, invenzione da parte di Rivas che si sposta la palla sul destro e calcia con la sfera che termina di un soffio a lato. Altra occasione per gli amaranto, ci prova Federico Ricci dal limite dell’area di rigore con tanto di deviazione e sfera che termina di poco a lato rispetto al palo di Perisan. Poco dopo ci prova Cionek. Il colpo di testa del polacco termina però altissimo rispetto alla porta di Perisan. Primo cambio per il Pordenone, fuori Kupisz ed in campo Pinato. La Reggina replica con un doppio cambio: escono Cortinovis e Federico Ricci, entrano Galabinov e Bellomo. Al 62esimo brividi per i tifosi calabresi. Si prende un brutto rischio Alessandro Micai sulla pressione di Folorunsho, fortunato l’estremo difensore amaranto che rischia di regalare il raddoppio alla formazione di casa (agg. di F.D. Zaza).

GOL DI MAGNINO AL 43′

Fallo tattico da parte di Zammarini ai danni di Federico Ricci che stava provando ad imbastire la ripartenza della squadra di Aglietti. Arriva anche il cartellino giallo per l’ex Pisa. Altro fischio del direttore di gara, stavolta il fallo è di Rivas ai danni di Petriccione. Arriva anche il cartellino giallo per il trequartista honduregno degli amaranto e punizione per il Pordenone. Cortinovis con eleganza allarga per Di Chiara che prova subito il traversone di prima intenzione, non è preciso l’ex Benevento e Perugia e la sfera termina direttamente sul fondo. Partita che si accende. Ancora un traversone dalla corsia mancina da parte di Gianluca Di Chiara, pallone troppo leggibile per l’estremo difensore del Pordenone Perisan che fa sua la sfera senza problemi. Neroverdi in pressione e al 43esimo arriva il gol che sblocca il match. Grande azione di Sylla che si porta via Cionek e scarica sulla sinistra per Zammarini, traversone perfetto sul secondo palo per Magnino che dimenticato dalla difesa amaranto di testa batte l’incolpevole Micai. Ancora un cartellino giallo per il Pordenone prima dell’intervallo. Intervento falloso di El Kaouakibi ai danni di Rigoberto Rivas lungo la corsia mancina (agg. di F.D. Zaza).

OCCASIONI DA ENTRAMBE LE PARTI

Prima occasione per la Reggina al 12esimo: Rivas appoggia in area di rigore per l’inserimento di Cortinovis che calcia con il mancino trovando però la parata in due tempi da parte di Perisan. La risposta dei ramarri non si fa attendere. Inserimento in area di rigore di Magnino dopo il traversone dalla corsia mancina di Kupisz, il colpo di testa del centrocampista del Pordenone però termina ampiamente a lato. Episodio dubbio al 19esimo. Serie di batti e ribatti all’interno dell’area di rigore del Pordenone, cade Montalto ma il direttore di gara non ravvisa alcuna irregolarità. Poco dopo Sylla prova a bruciare in velocità Thiago Cionek dopo il tocco in profondità di Petriccione, pallone leggermente troppo lungo. Partita equilibrata. Scontro tra ex compagni di squadra, intervento in ritardo da parte di Thiago Cionek ai danni di Folorunsho. Prova a rendersi pericolosa la formazione di casa con il numero novanta (agg. di F.D. Zaza).

INIZIO GARA

Il Pordenone scende in campo con il 4-3-1-2. In attacco l’inedita coppia formata da Sylla e dal grande ex Folorunsho. Dietro le punte invece uno tra Kupisz, in cabina di regia Jacopo Petriccione. Cambia qualcosa invece la Reggina partendo dal modulo, 4-2-3-1 per gli amaranto che lanciano dal primo minuto Cortinovis trequartista affiancato da Ricci e Rivas. Riposa Hetemaj e dentro Bianchi, riposa anche Stavropoulos e prima da titolare per Vasco Regini, centrale difensivo. Inizio grintoso. Intervento in scivolata di Chrzanowski ai danni di Ivan Lakicevic, arriva subito il fischio e il richiamo del direttore di gara per il terzino mancino polacco della squadra di Rastelli.Inizio grintoso. Intervento in scivolata di Chrzanowski ai danni di Ivan Lakicevic, arriva subito il fischio e il richiamo del direttore di gara per il terzino mancino polacco della squadra di Rastelli. Dormita della difesa della Reggina, Zammarini lascia partire il traversone alla ricerca di Sylla ma pallone leggermente lungo per l’ex Gozzano. Recupera senza problemi Lakicevic (agg. di F.D. Zaza).

SI COMINCIA!

Sono solo due i precedenti della diretta di Pordenone Reggina. Le due squadre si sono affrontate per la primissima volta nella loro storia nel campionato di Serie B scorso, quello del 2020/21. All’andata in casa dei ramarri neroverdi, come oggi, la gara terminò col risultato finale di 2-2. Gli ospiti erano andati avanti con Liotti al minuto 12, con gli ospiti in grado di ribaltarla in venti minuti nella ripresa con Diaw e Ciurria. Gli ospiti però non si diedero per vinti riuscendo a trovare la via del pari al minuto 89 grazie a una bella giocata di Folorunsho.

Al ritorno al Granillo fu invece la Reggina a vincere con il risultato finale di 1-0, una gara decisa all’ora di gioco ancora una volta da da Folorunsho. L’attaccante di proprietà del Napoli però quest’anno ha cambiato sponda andando in prestito al Pordenone e pronto a restituire qualcosa dopo le due pesantissime reti della stagione scorsa. Lo vedremo dunque oggi giocare come grande ex di turno. Chissà come andrà a finire la gara e come dunque potremmo aggiornare il bilancio in merito.

DIRETTA PORDENONE REGGINA STREAMING VIDEO TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Pordenone Reggina è su Sky Sport: per questa stagione infatti il campionato cadetto si divide tra la televisione satellitare e la piattaforma DAZN, nel primo caso bisognerà essere abbonati al pacchetto Calcio per accedere alle immagini mentre nel secondo, come sempre, la visione sarà garantita (ai clienti) in diretta streaming video, e dunque utilizzando apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone. In alternativa, potrà essere sfruttata una smart tv che sia dotata di connessione a internet.

PORDENONE REGGINA: L’ARBITRO

La diretta di Pordenone Reggina è stata affidata, per il turno infrasettimanale di Serie B, al signor Francesco Meraviglia: arbitro di Pistoia, il suo debutto ai massimi livelli della FIGC è avvenuto lo scorso maggio con Cagliari Genoa, ultima giornata di Serie A che ha coronato una stagione con ben 14 apparizioni nel campionato cadetto. Qui Meraviglia aveva avuto a che fare due volte con il Pordenone, che ne è uscito con 4 punti e la porta inviolata: prima il pareggio sul campo del Cosenza (dunque una squadra calabrese), poi la netta affermazione sulla Virtus Entella.

La Reggina con questo direttore di gara aveva invece perso, al Rigamonti di Brescia; nel 2020-2021 Meraviglia ha tenuto una media di poco più di 5 ammonizioni per gara, rifilando 9 espulsioni (oltre una ogni due partite) e fischiando 5 calci di rigore. Con lui questa sera, a Lignano Sabbiadoro, avremo Mokhtar e Macaddino come assistenti, mentre a completare la squadra arbitrale nella 5^ giornata di Serie B saranno il quarto uomo Bordin e gli addetti alla sala Var, che saranno Ayroldi e Raspollini, quest’ultimo all’Avar. (agg. di Claudio Franceschini)

PORDENONE REGGINA: PARTITA IN EQUILIBRIO

Pordenone Reggina, in diretta martedì 21 settembre 2021 alle ore 20.30 presso lo stadio Guido Teghil di Lignano Sabbiadoro, sarà una sfida valevole per la quinta giornata d’andata del campionato di Serie B. Gli amaranto si presentano all’appuntamento con grande fiducia, dopo l’ultima vittoria casalinga contro la Spal che ha proiettato la formazione calabrese sempre più su in classifica. La Reggina con 8 punti conquistati nelle prime quattro partite di campionato è potenzialmente in piena zona play off e in grado di proiettarsi verso le posizioni che contano della classifica.

Non potrebbe essere invece più nero il momento per il Pordenone, che cedendo ko di misura sul campo del Cittadella nell’ultimo impegno disputato è stato costretto a digerire la quarta sconfitta consecutiva: la classifica langue per i Ramarri che sono ancora ultimi a 0 punti e in difficoltà nel risollevarsi, con un attacco ancora incapace di segnare un singolo gol. Nel precedente dello scorso anno, il 24 ottobre 2020, Pordenone e Reggina hanno ottenuto uno spettacolare pareggio 2-2 nel match disputato in casa dei neroverdi.

PROBABILI FORMAZIONI PORDENONE REGGINA

Le probabili formazioni della diretta Pordenone Reggina, match che andrà in scena al Guido Teghil di Lignano Sabbiadoro. Per il Pordenone, Massimo Rastelli schiererà la squadra con un 4-3-1-2 come modulo. Questa la formazione di partenza: Perisan; El Kaoauakibi, Camporese, Sabbione, Falasco; Magnino, Pasa, Misuraca; Pinato; Folorunsho, Tsadjout. Risponderà la Reggina allenata da Alfredo Aglietti con un 4-2-3-1 così schierato dal primo minuto: Micai; Lakicevic, Cionek, Stavropuolos, Di Chiara; Hetemaj, Crisetig; Bellomo, Ricci, Rivas: Galabinov.

LE QUOTE PER LE SCOMMESSE

Per chi vorrà scommettere sul match al Guido Teghil di Lignano Sabbiadoro, ecco le quote fissate dall’agenzia di scommesse Snai. La vittoria del Pordenone con il segno 1 viene proposta a una quota di 2.80, l’eventuale pareggio con il segno X viene offerto a una quota di 3.05, mentre l’eventuale successo della Reggina, abbinato al segno 2, viene fissato a una quota di 2.65.

© RIPRODUZIONE RISERVATA