Mette in vendita il marito su eBay a 18 euro/ “Non ne posso più. Prezzo trattabile, reso escluso”

Mette in vendita il marito su eBay a 18 euro: “Non ne posso più. Prezzo trattabile, reso escluso”

04.01.2019 - Silvana Palazzo
ebay_pixabay
Mette in vendita il marito su eBay a 18 euro

Mette in vendita su eBay il marito per 18 euro. L’idea è venuta ad una donna quarantenne di Amburgo, in Germania. Stanca della convivenza con il marito, ha deciso di mettere un annuncio il giorno di Natale sul celebre sito di e-commerce. La storia è stata ricostruita dal Berliner Morgenpost, a partire dal titolo dell’annuncio: “Marito usato”. Poi proseguiva così: “Ho capito che non siamo compatibili e lo cedo volentieri”. Niente spedizione: “Il ritiro è possibile anche oggi, così lo puoi provare subito domani, a Santo Stefano, niente resi”. Il prezzo è 18 euro, ma negoziabili. La donna ha raccontato al Berliner Morgenpost le ragioni della sua iniziativa. «Dopo sette anni di matrimonio, ne ho avuto abbastanza e il 25 dicembre ho deciso di metterlo in vendita». L’iniziativa è stata un successo: «L’annuncio è andato molto bene. Ho anche avuto un riscontro molto positivo», ha raccontato la quarantenne.

METTE IN VENDITA IL MARITO SU EBAY A 18 EURO

Durante i primi giorni delle vacanze di Natale mi sono resa conto che non andiamo più d’accordo: vorrei cedere mio marito. Il reso è escluso. Inviare richieste via e-mail”. L’inserzione su eBay è stata un successo, ma è stata cancellata il giorno dopo. La donna ha cambiato idea? Alla fine ha deciso di tenersi il marito di cui si era stancata? Va detto però che l’uomo è stato messo all’asta, ad un prezzo peraltro contenuto, nell’anno della classica crisi di matrimonio, il settimo. Forse l’uomo non si sarà divertito quanto lei nel leggere le offerte. Lei invece si è divertita «molto». E ha fatto anche divertire il web, visto che la notizia è diventata virale in poco tempo. «A un certo punto ne ho avuto abbastanza». E quindi ha deciso di pubblicare l’annuncio su eBay, durato però poche ore visto che poi è stato rimosso. Quanto basta evidentemente per far scoppiare il caso in tutto il mondo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA