BORSA ITALIANA OGGI/ Milano, news: chiusura a -0,14%, Leonardo a +2,5% (14 luglio 2017)

- Lorenzo Torrisi

Borsa italiana news, gli aggiornamenti sull’andamento di Piazza Affari e le ultime notizie dal mondo finanziario. Le news sulle azioni più importanti del mercato italiano

Borsa_Piazza_Affari_Lapresse
Lapresse

BORSA ITALIANA OGGI (aggiornamento delle ore 17:35) 

Piazza Affari chiude in calo dello 0,14% e sul listino principale troviamo in rialzo A2A (+0,62%), Campari (+0,65%), Cnh Industrial (+0,68%), Eni (+0,23%), Ferragamo (+0,43%), Ferrari (+0,06%), Fineco (+0,35%), Intesa Sanpaolo (+0,42%), Italgas (+1,32%), Leonardo (+2,5%), Luxottica (+0,58%), Mediaset (+0,48%), Moncler (+0,14%), Prysmian (+1,05%), Recordati (+1,14%), Saipem (+0,57%), Snam (+0,77%), Stm (+0,14%), Tenaris (+1,21%), Terna (+1,12%) e Yoox (+1,81%). I ribassi più ampi sono quelli di Azimut (-0,87%), Banca Mediolanum (-1,21%), Brembo (-1,53%), Buzzi (-0,75%), Exor (-1,07%), Fca (-0,76%), Mediobanca (-0,77%), Telecom Italia (-2,72%), Ubi Banca (-1,24%), Unicredit (-1,78%), Unipol (-1,88%) e UnipolSai (-0,85%). Fuori dal listino principale Cti Biopharma chiude con un +5,55%, mentre Ivs cede il 4,16%. Il cambio euro/dollaro resta a quota 1,145, mentre lo spread tra Btp e Bund si trova appena sotto i 170 punti base.

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 15:25

Piazza Affari cede lo 0,4% e sul listino principale troviamo in rialzo Campari (+0,8%), Cnh Industrial (+0,5%), Eni (+0,5%), Ferragamo (+0,1%), Italgas (+1,1%), Leonardo (+1,4%), Luxottica (+0,5%), Moncler (+0,3%), Prysmian (+0,7%), Recordati (+0,5%), Saipem (+0,7%), Snam (+0,8%), Telecom Italia (+0,1%), Tenaris (+1,3%), Terna (+0,7%) e Yoox (+1,7%). I ribassi più ampi sono quelli di Azimut (-1,1%), Banca Mediolanum (-1,2%), Banco Bpm (-1,7%), Banca Generali (-1,1%), Brembo (-1,1%), Buzzi (-0,7%), Exor (-1,4%), Fca (-1,2%), Ferrari (-0,6%), Intesa Sanpaolo (-0,8%), Mediaset (-1%), Mediobanca (-1,3%), Poste Italiane (-0,7%), Stm (-0,9%), Ubi Banca (-1,6%), Unicredit (-1,9%), Unipol (-1,2%) e UnipolSai (-1,3%). Fuori dal listino principale Cti Biopharma sale del 9,4%, mentre Brioschi cede il 4%. Il cambio euro/dollaro si attesta a quota 1,145, mentre lo spread tra Btp e Bund scende sotto i 168 punti base.

AGGIORNAMENTO DELLE ORE 9:50

Piazza Affari si muove in sostanziale parità (-0,01%) e sul listino principale troviamo in rialzo Azimut (+0,6%), Banca Generali (+0,3%), Bper (+0,2%), Campari (+0,2%), Cnh Industrial (+1,3%), Fineco (+0,6%), Italgas (+1,2%), Leonardo (+0,3%), Luxottica (+0,8%), Moncler (+0,3%), Prysmian (+0,4%), Recordati (+0,7%), Snam (+0,6%), Stm (+0,1%), Telecom Italia (+0,7%), Tenaris (+0,7%), Terna (+0,1%) e Yoox (+1%). I ribassi più ampi sono quelli di A2A (-0,4%), Exor (-0,5%), Fca (-0,5%), Intesa Sanpaolo (-0,4%) e Mediobanca (-0,6%). Fuori dal listino principale Cti Biopharma sale del 7,9%, mentre Dada cede il 3,9%. Il cambio euro/dollaro si trova sopra quota 1,14, mentre lo spread tra Btp e Bund raggiunge i 172 punti base.

PIAZZA AFFARI CERCA DI RESTARE SOPRA I 21.500 PUNTI

Nella giornata di oggi saranno diffusi alcuni dati macroeconomici interessanti. Alle 10:00 è previsto l’indice dei prezzi al consumo italiano per il mese di giugno. Alla stessa ora anche le vendite al dettaglio per il mese di giugno. Alle ore il sentimento d’aspettativa dei consumatori del Michigan per il mese di giugno, dato sempre molto atteso dagli economisti. Si prevede una conferma dei valori del mese precedente. Ieri Piazza Affari ha messo a segno un rialzo dello 0,42% arrivando a quota 21.521 punti. Particolarmente bene ha fatto Fca che ha messo a segno un rialzo del 3,87% dopo che alcuni analisti hanno aumentato il prezzo obiettivo a 14 euro per azione.

In luce anche Telecom Italia che ha fatto segnare un rialzo del 2,67%. Bene anche Mediaset che è salita dell’1,77% ed Enel che ha guadagnato il 2,05% dopo che Mediobanca ha espresso il giudizio buy, portando il target price a 5,6 euro per azione. In rialzo anche Assicurazioni Generali che ha fatto segnare un progresso dell’1,52% grazie ai rumors che vedono possibile la cessione di Generali Leben. Male FinecoBank che ha lasciato sul terreno il 2,05%. Lo spread fra Btp e Bund si è attestato a 171 punti base, mentre il rendimento del Btp decennale è stato pari al 2,31%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori