MONTE DEI PASCHI DI SIENA/ Mps, in Borsa chiude sotto quota 3,35 euro (oggi, 21 febbraio)

- Lorenzo Torrisi

Monte dei Paschi di Siena news. In Borsa Mps chiude sotto quota 3,35 euro ad azione. Le parole di Marco Migliorati. Ultime notizie live di oggi 21 febbraio 2018

mps_colonna_lapresse
Monte dei Paschi, Lapresse

IN BORSA CHIUDE SOTTO QUOTA 3,35 EURO

Mps in Borsa chiude con un calo del 2,3%, che lascia quindi il titolo sotto la soglia dei 3,35 euro. Confconsumatori ha deciso di intervenire a sostegno dei possessori di bond subordinati di Montepaschi convertiti in azioni anche a Prato. Marco Migliorati, Presidente provinciale dell’associazione, ha ricordato infatti che “la conversione delle obbligazioni subordinate Mps in azioni ha causato perdite ingenti, comprese addirittura tra il 50 e l’80%, ai piccoli risparmiatori, alcuni dei quali avevano acquistato senza conoscere i rischi e la complessità del prodotto finanziario, spesso collocato con modalità scorrette”. Secondo quanto riporta Il Tirreno, Migliorati ha evidenziato che “a Prato abbiamo già una decina di casi di risparmiatori e piccoli investitori che hanno perduto oltre la metà dei propri risparmi, anche con cifre molto rilevanti fino a 200mila euro”.

I DATI ABI SULLE SOFFERENZE NETTE

In Borsa Mps cede il 2,3%, scendendo così sotto i 3,35 euro ad azione. Intanto dal rapporto mensile dell’Abi relativo a dicembre scorso è emerso un nuovo calo delle sofferenze nette delle banche italiane. Al netto delle svalutazioni e degli accantonamenti già effettuati, sono infatti passate a 64,4 miliardi di euro dai 65,9 miliardi del mese precedente. Si tratta tra l’altro del valore più basso dal marzo del 2013. A livello annuale, il calo è stato ancora più forte (-22,4 miliardi di euro, pari al 25,8%). In discesa anche il rapporto sofferenze nette/impieghi totali, passato al 3,71% dal 4,89% di dicembre 2016. L’Abi ha fatto anche sapere che si è registrato un aumento dello 0,2% nei prestiti alle imprese non finanziarie, mentre quelli alle famiglie sono cresciuti del 2,8%. I mutui hanno fatto registrato un +3,2% rispetto a dicembre 2016.

LA POLIZZA VALORE RISPARMIO PROTEZIONE

Un nuovo prodotto assicurativo è disponibile presso le filiali di Montepaschi e presso la rete di consulenti finanziari di Banca Widiba. Si tratta di Valore Risparmio Protezione, polizza di Axa Mps che rivaluta e protegge i risparmi, abbinando la sicurezza della Gestione separata con la tutela delle persone più care, garantita da un capitale aggiuntivo in caso di prematura scomparsa dell’assicurato. La polizza non richiede accertamenti sanitari. Per chi ha fino a 65 anni basta una dichiarazione di buono stato di salute, mentre oltre non occorre alcun accertamento. La garanzia di protezione in caso di premorienza dell’assicurato opera nei primi dieci anni. Come spiega lamiafinanza.it, la polizza prevede una specifica soluzione ad hoc a seconda dell’età dell’assicurato.

Per chi ha tra i 18 e i 65 anni, in caso di decesso i beneficiari riceveranno un capitale pari al 50% del premio inizialmente versato, fino a un massimo di 100.000 euro, che può arrivare a coprire l’intero premio versato in caso di decesso a seguito di infortunio, fino a un massimo di 200.000 euro. Se l’assicurato ha tra i 66 e gli 85 anni, i beneficiari riceveranno invece un capitale pari al 100% del premio inizialmente versato, fino a un massimo di 100.000 euro. Valore Risparmio Protezione consente anche riscatti parziali o totali in qualsiasi momento ed è possibile chiedere la liquidazione annuale degli interessi sulle base del rendimento della gestione separata o la loro capitalizzazione. Il premio minimo di attivazione della polizza è pari a 2.500 euro e si possono eseguire versamenti aggiuntivi di almeno 500 euro, fino a raggiunge un massimale di 500.000 euro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori