UE VERDE / De Castro: tutelare i produttori di zucchero del Sud Europa

- La Redazione

“I produttori di barbabietole e le imprese saccarifere del Sud Europa non devono essere beffati due volte”: così l’europarlamentare PAOLO DE CASTRO in un’iniziativa presso l’Esecutivo Ue.

De_Castro_Paolo_Lapresse
Paolo De Castro

“I produttori di barbabietole come le imprese saccarifere dei Paesi del Sud dell’Ue – dall’Italia alla Spagna alla Croazia – non devono essere beffati due volte: prima con la fine delle quote di produzione e poi come mercati di smaltimento di surplus dei Partner del Nord a prezzi inferiori a quelli che praticano nei loro Paesi e spesso non remunerativi”. Lo afferma Paolo De Castro, vicepresidente della Commissione agricoltura del Parlamento europeo, annunciando l’iniziativa di inviare un’interrogazione scritta all’Esecutivo Ue, sottoscritta in modo trasversale da altri sei europarlamentari italiani, croati e spagnoli. Alla Commissione europea spiega De Castro: “si chiede di intervenire per mettere fine, sia ad una competizione sempre più’ aggressiva con comportamenti anticoncorrenziali, sia ad una strategia di prezzi al ribasso destinata a produrre conseguenze pesantissime sulle imprese saccarifere del Sud, oltre ad abbassare il livello di remunerazione della barbabietola che rappresenta più’ del 50% del costo di produzione dello zucchero”. Mantenere la produzione bieticola in tutta l’Unione, inclusi i Paesi mediterranei – conclude l’interrogazione – e’ doppiamente strategico per il valore sociale e ambientale che rappresenta e per garantire un adeguato approvvigionamento alle imprese agroalimentari.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori