TH RESORTS/ Riapre rinnovato il villaggio ex Valtur Simeri Crichi: quarta struttura del gruppo in Calabria

- Lorenzo Torrisi

Riapre domani, sabato 7 luglio, l’ex villaggio Valtur Simeri Crichi, situato sulla costa ionica della Calabria. Si tratta di un nuovo risultato raggiunto da TH Resorts

Simeri_ThResorts_Spiaggia
La spiaggia del villaggio Simeri di Th Resorts

Riapre domani, sabato 7 luglio, l’ex villaggio Valtur Simeri Crichi, situato sulla costa ionica della Calabria. Si tratta di un nuovo risultato raggiunto da TH Resorts, che già era riuscita a riaprire i battenti del villaggio ex Valtur di Ostuni, la città bianca del Salento. Sono stati così salvaguardati posti di lavoro e la struttura è stata in parte rinnovata, soprattutto per quel che riguarda le camere. Proprio per non compromettere la stagione estiva, Italia Turismo, società del Gruppo Invitalia che si occupa di investimenti strategici in campo turistico-ricettivo, era intervenuta riacquistando la struttura e a metà maggio ha deciso di affidarne la gestione TH Resorts, che è quindi riuscita in un mese e mezzo a riaprire i battenti. Il villaggio può contare su spazi verdi, una spiaggia privata, attrezzature sportive e tanti servizi per la famiglia.

“Da sempre TH ha avuto un occhio particolare per le famiglie e abbiamo voluto portare questa attenzione anche nei nuovi villaggi che abbiamo preso in gestione in questa straordinaria stagione estiva in corso. Siamo molto felici di aver rafforzato la presenza di TH Resorts nella splendida Calabria (il gruppo ha altre tre strutture nella regione, ndr)”, ha detto l’amministratore delegato del gruppo, Gaetano Casertano. Il Presidente Graziano Debellini ha voluto ricordare che “un punto storicamente caratteristico di TH Resorts è l’impegno rispetto all’occupazione e alla tutela dei lavoratori, che continua anche nel caso di Simeri. Si è fatto di tutto per rinnovare i contratti dei dipendenti, soprattutto di chi lavora da sempre nel villaggio”. In questo senso ha anche evidenziato che “man mano che si entrerà a pieno regime con le prenotazioni, potremo continuare a riassorbire la maggior parte dei lavoratori, secondo le liste di precedenza che stiamo rispettando”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori