Elon Musk, mamma Maye: “L’ho convinto io a prendere Twitter”/ “Da piccolo bullizzato”

- Davide Giancristofaro Alberti

La mamma di Elon Musk, Maye Musk, è stata intervistata durante la puntata di ieri di Controcorrente: scopriamo insieme le sue dichiarazioni

elon musk controcorrente 2023 640x300 Maye Musk, mamma di Elon Musk, a Controcorrente

Il programma di Rete 4, Controcorrente, ha intervistato durante la puntata di ieri in prima serata, consueto appuntamento del mercoledì sera di Veronica Gentili, la mamma di Elon Musk, la signora Maye Musk. Assieme all’inviata di Controcorrente, la madre dell’ex uomo più ricco al mondo ha sfogliato gli album di famiglia: “Non ci scattavamo molte foto all’epoca – spiega – dopo il divorzio non potevo permettermi la macchina fotografica. Ci penso ancora a quanto sia stata effettivamente dura”. Maye Musk ha mai avuto momenti debolezza? “I miei tre figli sono la mia grande gioia, a 31 anni mi volevano ancora come modella, cosa che è eccezionale”. Sul legame con la sua famiglia d’origine e il matrimonio violento: “Sono tornata incinta dalla luna di miele con i lividi, avevo paura che lui potesse fare del male alla mia famiglia e soltanto quando è stata emanata la legge che consentiva il divorzio ho contattato il mio avvocato, un mio paziente come dietista, e sono riuscita a divorziare”.

“Quando ho divorziato – ha continuato – i miei figli mi hanno dovuto aiutare, mia figlia Tosca rispondeva al telefono, Elon era l’enciclopedia vivente della famiglia. E’ abbastanza straordinario avere un figlio come lui. Lui vuole governare il mondo e vuole assumersi tante responsabilità, ma io gli ho consigliato di prendersi solo un impegno ma non mi ha ascoltata. Non vive nelle condizioni più ottimali perchè non ha una fissa dimora, non ha una casa sua ma è contento per fare tutto questo sull’umanità. All’epoca vivevamo su un materasso per terra.”

ELON MUSK, MAMMA MAYE: “DA PICCOLO LO CHIAMAVAMO GENIUS BOY”

Lo chiamavamo genius boy – ha proseguito la mamma di Elon Musk, Maye – bambino prodigio ma a scuola non veniva sempre riconosciuto come un genio sia per via della sua timidezza sia perchè era interessato solo a qualche materia. Ci sono comunque geni che rimangono nel proprio scantinato senza creare nulla di buono invece Elon ne ha create di cose di buono, quindi sono fortunata e felice. Elon Musk è stato picchiato ed è finito in ospedale”.

Sul suo ruolo di influencer: “Ho iniziato a utilizzare i social prima dei miei figli, sono stata io a convincere Elon a a puntare su Twitter e l’ha fatto”. Se due dei suoi figli non dovessero andare più d’accordo? “Non ci avevo mai pensato non permetterei mai niente che metta a repentaglio la mia famiglia in questo modo”, ha concluso la mamma di Elon Musk.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Programmi tv

Ultime notizie