Emilia Rossato, moglie Renzo Piano/ L’architetto: “Milly mi ha tolto tutti i vizi”

- Emanuele Ambrosio

Chi è Emilia Rossato, moglie di Renzo Piano, il grande architetto e Senatore ospite di Che tempo che fa su Rai 2 su cui rivela: “mi ha tolto tutti i vizi”

Emilia Rossato, moglie Renzo Piano

Emilia Rossato è la moglie di Renzo Piano, il grande architetto e Senatore a vita ospite della nuova puntata di “Che tempo che fa”, il talk show condotto da Fabio Fazio e trasmesso al domenica sera su Rai2. Piano, al lavoro ora sul nuovo ponte Morandi a Genova e su quattro nuovi progetti a Milano, Roma, Padova e Siracusa, inseriti nell’iniziativa G124 rivolta alle periferie si racconta nel salotto di “Che tempo che fa” e sicuramente parlerà anche della sua vita privata. Felicemente sposato dal 1992 con Emilia Rossato detta Milly, l’architetto ha quattro figli di cui l’ultimo di nome Giorgio è nato dal matrimonio con Emilia. Intervistato dal Corriere della Sera, Renzo Piano ha raccontato dove si sente a casa: “indubbiamente qui, a Parigi, città d’adozione da più di quarant’anni, una città nordica, ma in qualche modo latina, dove c’è l’acqua, purtroppo non salata. La Fondazione, però, l’ho voluta fare a Genova: non è che ci ho pensato tutto da solo, non ho mai fatto niente da solo, sempre con qualcun altro, in questo caso con Milly. Comunque un architetto che non si trova a casa là dove costruisce è un ipocrita. Non puoi costruire a New York senza diventare newyorker, a Berlino senza diventare berlinese, a Beirut senza diventare libanese”.

Renzo Piano: “Emilia Milly Rossato mi ha lasciato solo il cioccolato e il grappino la sera”

Una carriera straordinaria quella di Renzo Piano che, ricordato il suo primo ricordo felice, ha precisato: “sono indeciso tra quando costruivo castelli di sabbia o quando mio fratello Ermanno mi ha detto “Bravo Renzino!”. I castelli di sabbia hanno sicuramente rappresentato per il “bambino Renzo” un punto di partenza importante; parlando proprio dei castelli di sabbia ha dichiarato al Corriere: “se hai 7-8 anni ed è finita la guerra il tuo playground, come si dice oggi, è la spiaggia di Pegli. Ma devi scegliere molto bene il posto dove fare un castello, ci vuole la sabbia giusta, la pendenza giusta, devi capire quando l’onda arriva. Per costruirlo basta fare uno scavo circolare, la sabbia che togli la metti in mezzo e quello è il castello. Poi se sei furbino aspetti il momento in cui arriva l’onda e per un momento lo scavo diventa un fossato con l’acqua e devi essere svelto a chiudere gli occhi per catturare quell’istante nella memoria”. Parlando, invece, della sua vita privata e della seconda moglie Emilia Milly Rosato ha dichiarato: “la Milly mi ha tolto tutti i vizi. Mi ha lasciato solo il cioccolato e il grappino la sera”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA