Emily Ratajkowski accusa Robin Thicke di molestie/ “Si è avvicinato da dietro e mi ha toccato il seno”

- Giulia Bertollini

Emily Ratajkowski accusa il cantante Robin Thicke di molestie: “Mi ha rovinato l’esistenza”. La regina del videoclip Diane Martel conferma la sua versione.

Emily Ratajkowski 640x300
Emily Ratajkowski sul set del videoclip "Blurred Lines" (Foto: web)

Le pesanti accuse di Emily Ratajkowski a Robin Thicke

Emily Ratajkowski ha rivelato di essere stata molestata dal cantante Robin Thicke sul set del video del brano “Blurred Lines”, tormentone estivo del 2013. La modella ha parlato di questo gravissimo episodio nel suo libro in uscita “My body”. Emily Ratajkowski ha raccontato che il cantante sarebbe tornato ubriaco sul set del video solo per girare con lei: “Dal nulla, ho sentito la freddezza e delle mani di uno sconosciuto che stringevano i miei seni da dietro. Mi sono allontanata istintivamente, guardando Robin Thicke”, ha scritto la modella nel libro.

Un episodio che Emily ha preferito mantenere privato per mantenere sereno l’ambiente di lavoro. La regista del videoclip Diane Martel ha confermato la versione di Emily: “Ricordo quel momento. Quando ho visto quanto stava succedendo, mi sono messa a urlare “Cosa stai facendo? Basta così, le riprese sono finite”. Robin Thicke si sarebbe poi scusato affermando di far uso in quel periodo di alcol e Vicodin, un potente farmaco antidolorifico. Il cantante era al culmine del successo tanto che in un’intervista con l’Hollywood Reporter aveva dichiarato di non aver mai fatto un’intervista da sobrio.

Emily Ratajkowski aveva rinnegato la partecipazione al videoclip: “Mi ha rovinato l’esistenza”

Emily Ratajkowski aveva già rinnegato qualche tempo fa la propria partecipazione a quel videoclip. La modella aveva dichiarato: “Mi ha rovinato l’esistenza”. Emily si era anche lamentata del fatto che il suo nome venisse ancora associato a quel videoclip anche se c’è da considerare che fu proprio grazie a quello che il suo nome divenne popolare. Emily Ratajkowski aveva dichiarato: “All’inizio non ero affatto convinta e credo che nel video si veda che ho l’aria un po’ seccata”. Il videoclip fu poi censurato a differenza degli uomini che erano vestiti le modelle apparivano in topless. Nel brano inoltre erano contenuti chiari riferimenti sessisti.

Al momento, Robin Thicke non ha commentato la notizia limitandosi a postare due video su Instagram in compagnia della sua famiglia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA