SCUOLA/ Inghilterra: ridurre l’insegnamento della religione cristiana e introdurre quello di moralità

- La Redazione

Abolire l’insegnamento esclusivo della religione cristiana e favorire quello di altre religioni e identità culturali moderne, la proposta dell’ex ministro dell’istruzione inglese

infophoto-scuola_ora_religione_crocifisso_R439
Immagine di archivio

L’ex ministro dell’istruzione inglese, il laburista Charles Clarke, ha compilato una proposta legislativa insieme alla professoressa Linda Woodhead della Lancaster University al fine di vietare o comunque l’insegnamento della religione cristiana nelle scuole del Regno Unito. Al suo posto, dicono i due, venga insegnata educazione morale. I due in sostanza sostengono che la normativa al proposito è ferma al 1944 ed è necessario aggiornarla. Non dicono che la religione debba essere esclusa dalla vita scolastica e quindi non giocare nessun ruolo nel sistema di educazione statale, spiegano, ma l’attuale insegnamento non permette agli studenti alcuna discussione critica e ignora o prende in giro altre forme di religione diverse da quella cristiana e non garantisce ad esse alcuna forma di legittimità. Ecco allora che la proposta significa ridurre l’insegnamento dei valori cristiani nell’ottica di dare maggior spazio ad altre identità religiose e culturali dell’Inghilterra di oggi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori