“Bomba”, la crema idratante di Kim Jong un/ Dai missili alla “maschera nucleare”: caso politico in Sud Corea

- Paolo Vites

In Corea del sud impazza una crema idratante per uomini che irride il dittatore del nord Kim Jong-un

Kim Jong deriso
L'etichetta della crema idratante

Sarà il clima di riavvicinamento tra le due Coree, i segnali di pace, la promessa di disarmo nucleare, ma questa volta una azienda cosmetica sudcoreana rischia di riportare indietro l’orologio della storia. E’ grande successo infatti a Seul per la “maschera bomba nucleare” una crema idratante per uomini che sull’etichetta riporta il volto del dittatore nordcoreano Kim Jong-un con il viso coperto di crema bianca (e una sorta di rossetto sulle labbra) che lo fa sembrare un clown. Con grande sorpresa però al di sopra del 38esimo parallelo nessuno ha detto qualcosa, nessuna critica, nessuna minaccia.

OSSESSIONE DELLA BELLEZZA

E pensare che un anno fa un gesto che irrideva il Grande Leader che in Corea del Nord è considerato una divinità, avrebbe provocato il rischio di una guerra. A infuriarsi invece è stata Seul, il paradosso: l’acqua usata per la maschera di bellezza proviene da una fonte sita in Corea del Nord. Forse per questo Pyongyang non ha protestato, in quanto sta realizzando buoni affari: date le sanzioni mondiali, ben vengano acquirenti. In Corea del sud il successo è crescente: qui gli uomini pare siano ossessionati dall’invecchiamento e dalla bellezza, niente rughe e niente imperfezioni, meglio aver il volto completamente coperto di bianco. Come un cadavere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA