Aborto, approvata legge in Irlanda/ Dopo referendum, si conclude iter su interruzione volontaria di gravidanza

Il decreto sull’aborto libero è diventato legge in Irlanda

20.12.2018 - Paolo Vites
porta_ospedale_pixabay
Ospedale (Pixabay)

Dopo il risultato vincente del referendum pro aborto che si è tenuto in Irlanda, adesso l’interruzione di gravidanza è diventata legge. Il presidente irlandese Michael Higgins ha infatti firmato il decreto al proposito, dopo un iter durato alquanto a lungo terminato all’inizio di dicembre dopo settimane di discussioni in parlamento molto accese sia alla camera bassa che al senato. Un comunicato ufficiale rilasciato dall’ufficio della presidenza dichiara: “Avendo preso in considerazione la legge sulla salute (regolamento della cessazione della gravidanza) del 2018, il presidente ha firmato la legge e di conseguenza è diventata legge”.

ABORTO, APPROVATA LEGGE IN IRLANDA

E’ un momento storico per l’Irlanda, un paese un tempo a maggioranza cattolica e uno degli ultimi al mondo dove l’aborto era ancora vietato. Per la prima volta nella storia del paese le donne avranno accesso gratuito all’interruzione di gravidanza in Irlanda; fino a oggi si dovevano recare nel Regno Unito per praticarla. Naturalmente tale momento segna la sconfitta della Chiesa irlandese e ciò che rimane dei cattolici irlandesi. Con la nuova legge nata dalla consultazione popolare dello scorso maggio cambieranno molte cose: sotto la supervisione di due diversi medici, l’interruzione di gravidanza volontaria sarà permessa fino alle 12esima settimana in caso di malformazioni del feto o se la salute fisica o mentale della donna fosse in pericolo. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA