Medici giocano e ridono con bambini abortiti/ Video choc: quando l’umorismo nero porta desensibilizzazione

- Paolo Vites

Due medici abortisti filmati mentre giocano con finti feti abortiti di gomma come fossero burattini e poi li gettano via, un modo per diventare “non sensibili” alla morte

aborto_gravidanza_mamma_ospedale_incinta_lapresse_2017
(LaPresse)

E’ stato postato per la prima volta sulla pagina Facebook venezuelana “Videos mundi curioso”, come fosse una delle tante stranezze che si vedono in giro sui social, In due settimane ha totalizzato quasi dieci milioni di visualizzazioni per poi venir postato anche su Youtube sul canale Red Capital News la settimana scorsa, per poi essere diffuso anche su twitter. Non sono due feti di bambini morti dopo essere stati abortiti come detto in un primo momento, altrimenti si vedrebbe il sangue e poi si capisce chiaramente che sono di gomma, ma il video è scioccante lo stesso. D’altro canto i casi di totale indifferenza diversi casi di aborto sono stati riportati molte volte, ad esempio quello del medico abortista americano Kermit Gosnell che con le forbici spezzava il midollo spinale dei bambini che sopravvivevano all’aborto tardivo.

MEDICI GIOCANO E RIDONO CON BAMBINI ABORTITI

Altre volte in caso di un aborto con nascita parziale, il medico infila una cannula nella parte posteriore del collo del bambini per aspirargli il contenuto del cranio e farlo morire. Nel caso di questo video si vedono due dottori che giocano con due feti di gomma come fossero due marionette, facendoli anche ballare e quindi li gettano in un contenitore di metallo come fossero spazzatura. Si dice che i medici e le infermiere che praticano aborti ogni giorno devono subire un processo di desensibilizzazione per sopportare gli orrori che compiono ogni giorno e spesso il personale sanitario che si occupa di aborti soffre di stress post traumatico, proprio come i soldati che tornano dalal guerra. Per accettare tali orrori bisogna continuare a praticarli diventando così insensibili a quello che si compie. E c’è chi per rendersi indifferente gioca con pupazzi di feti abortiti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori