Donald Trump, nuova testata nucleare a basso rendimento/ Ultime notizie: “W76 Mod 2 per scoraggiare la Russia”

Donald Trump avrà la nuova testata nucleare a basso rendimento. Ultime notizie: “Per scoraggiare la Russia”. La nuova arma attende l’approvazione del congresso poi andrà in produzione

donald_trump_web
Donald Trump

A breve l’esercito degli Stati Uniti potrebbe essere dotato di una nuova testata nucleare. Si tratta di un ordigno a basso rendimento, come riferito dai colleghi dell’edizione online de Il Giornale, che verrà lanciato dai sottomarini strategici classe Ohio. La nuova arma attende solo l’autorizzazione del congresso, dopo di che inizierà la sua produzione. Impressionante il budget stimato dall’amministrazione USA per le spese militari relative all’anno fiscale 2019, pari a ben 716 miliardi di dollari, compresi i programmi nucleari del Dipartimento dell’Energia e le attività connesse della Difesa presso l’FBI e le agenzie più piccole.

LA NUOVA BOMBA COSTERA’ 65 MILIONI DI DOLLARI

Di questi 716, 69 saranno destinati alle operazioni militari americane oltre i confini, leggasi Afghanistan, Iraq, Siria ed Europa, altri 30, invece, per modernizzare l’arsenale nucleare del dipartimento dell’energia, e la restante somma di 617 miliardi di dollari, per le operazioni di base del dipartimento della difesa. Rispetto all’anno precedente, il budget è aumentato di 74 miliardi di dollari. Tornando alla bomba termonucleare di cui sopra, avrà il nome in codice W76-2, costerà circa 65 milioni di dollari, ed “è finalizzata a scoraggiare la Russia” come riferisce il Nuclear Posture Review, il report circa sulle opzioni nucleari del presidente Donald Trump.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori