Fisherman’s Friend, titolare morta lascia 41 mln ai poveri/ Al figlio neanche 1 cent

- Alessandro Nidi

Fisherman’s Friend, la titolare morta ha lasciato l’intero patrimonio in beneficenza: la notizia ha fatto il giro del mondo, figlio beffato

fishermans friend 640x300
Fisherman's Friend (foto da Facebook)

Fisherman’s Friend ha perso la sua titolare nel mese di marzo: Doreen Lofthouse si è spenta all’età di 91 anni. Era la numero uno dell’azienda di caramelle e il suo patrimonio poteva essere considerato decisamente cospicuo (41 milioni di sterline), tanto che in molti si sono chiesti quale sarebbe stato il destino di cotanta fortuna economica. Ebbene, la risposta è giunta in queste ore ed è sorprendente: come spiega la BBC, la donna ha deciso di lasciare tutto a un ente di beneficenza che mira a sviluppare proprio Fleetwood, cittadina situata nel Nord-Ovest dell’Inghilterra.

Come riporta il “Corriere della Sera”, nel testamento, Lofthouse, rimasta vedova nel 2018, “ha pensato anche a ringraziare per il lavoro domestici, segretarie e giardinieri, ai quali sono state lasciate un totale di 300mila sterline. I suoi gioielli sono, invece, andati alla moglie del figlio Duncan. L’unico a non essere contemplato nell’eredità, nonostante sia alla guida dell’azienda di famiglia.

FISHERMAN’S FRIEND: CHI ERA DOREEN LOFTHOUSE

Sulla figura di Doreen Lofthouse, deceduta in primavera, il “Corriere della Sera” incentra un approfondimento ulteriore, che ripercorre l’adolescenza della donna, che a 15 anni abbandonò gli studi e iniziò a lavorare come commessa“Originariamente sposata con Alan Lofthouse, un discendente del fondatore dell’zienda, James Lofthouse, dopo il divorzio Doreen si risposò con Tony Lofthouse, figlio del fratello del suo ex marito (e quindi nipote di Alan, ndr), 14 anni più giovane di lei e attivo nell’azienda”.

Stando a quanto ricostruito dal “Sun”, Doreen ha sempre dimostrato una grande attenzione per la sua cittadina e ha investito milioni di sterline nel suo sviluppo, potenziando l’ospedale e installando una statua nella via principale della città. Si è sempre spesa molto per la sua comunità e questa donazione rappresenta il suo ultimo, grande regalo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA