FRAMMENTI DI BUGIE, RAI 2/ La produzione Lifetime è una garanzia (23 agosto)

- Matteo Fantozzi

Frammenti di bugie in onda su Rai 2 nella prima serata di venerdì 23 agosto, alle ore 21.20. Nel cast Nicole de Boer, Gina Holden, Iris Quinn e Lochlyn Munro

frammenti bugie 2019 film
Frammenti di bugie

La produzione Lifetime è una delle poche sicurezze di Frammenti di bugie, in onda su Rai Due in prima serata. La rete televisiva canadese in passato ci ha già regalato diversi prodotti interessanti grazie alla presenza di spunti che possono regalare emozioni e che convincono grazie soprattutto alla trama. Questo perché è evidente, già da una prima visione, come siano veramente pochi i soldi investiti per realizzarli e quindi è necessario che siano almeno scritti bene per reggersi in piedi. Inevitabilmente a pagarne è sia il cast che la regia, visto che il budget irrisorio impedisce di chiamare personaggi di primissimo piano che magari potrebbero arrivare dagli Stati Uniti. Nonostante questo sono diversi i motivi per guardare il film come abbiamo già analizzato precedentemente. (agg. di Matteo Fantozzi)

Perché guardare questo film?

Frammenti di bugie, in onda su Rai 2 stasera, è un film tv canadese. Di solito il problema di questi prodotti è l’approssimazione della regia e dello stile, con le interpretazioni degli attori non proprio convincenti. Ma la critica che maggiormente gli punta addosso lo spettatore medio è quello di vivere un film che sembra essere una soap opera. Manca quello che i più “colti” chiamano filtro cinematografico. Nonostante questo ci sono anche dei motivi, ovviamente, per seguirlo. La trama è avvincente con degli spunti anche interessanti. Va consigliato il film a chi vuole passare una serata molto tranquilla tra amici che hanno voglia di rilassarsi e non impegnarsi troppo. Se invece si cerca una visione più impegnata altre reti propongono alternative migliori, una su tutte Sole Cuore Amore su Rai Due. (agg. di Matteo Fantozzi)

Come seguire il film in streaming

Frammenti di bugie è un film del 2016 di genere thriller che può contare su una forte suspense anche se c’è da dire che la totale assenza di regia si fa un po’ sentire. Il pubblico potrà gradire se ha intenzione di passare una serata tranquilla, senza sentirsi obbligato a impegnarsi. C’è però da specificare che sono diverse le situazioni un po’ troppo forzate con una sceneggiatura che fa acqua da tutte le parti. Nonostante questo il film si lascia guardare dall’inizio alla fine, grazie alla presenza di un ritmo tutto sommato accettabile. Nel cast non ci sono attori famosi e questo potrebbe allontanare soprattutto il pubblico più giovane. Frammenti di bugie va in onda alle ore 21.20 su Rai 2, potremo seguirlo anche in diretta streaming, grazie a Rai Play, cliccando qui. (agg. di Matteo Fantozzi)

Curiosità sul film

David Winning, tra i protagonisti di Frammenti di bugie, è una figura estremamente poliedrica e ha lavorato in ambito cinematografico e televisivo come regista, sceneggiatore, produttore, tecnico di montaggio e occasionalmente anche come attore. Ha partecipato o diretto principalmente film drammatici, fantascientifici e thriller. Ha debuttato nel 1987 con il film Storm, di cui era regista, produttore e autore della sceneggiatura, per poi dedicarsi principalmente alla televisione. Nella sua lunga carriera ha diretto episodi di serie tv e serie animate e ha scritto e diretto numerosissimi film per la tv, molti dei quali sono inediti in Italia. Il suo ultimo film per la televisione è ad oggi Marrying Father Christmas, la seconda parte di una trilogia natalizia iniziata nel 2017 e che si concluderà nel Natale del 2019. Frammenti di bugie verrà trasmesso da Rai 2 nella prima serata del 23 agosto, alle ore 21.20.

Nel cast Nicole de Boer

Frammenti di bugie andrà in onda su Rai 2 nella prima serata di venerdì 23 agosto, alle ore 21.20. Si tratta di un thriller per la televisione diretto nel 2016 da David Winning (A summer romance, A twist of Christmas, Il Natale delle verità) ed interpretato da Nicole de Boer (Non fidarti di nessuno, Metal tornado, Torbide relazioni), Gina Holden (Un poliziotto e mezzo – Nuova recluta, Un tavolo per due, L.A. Apocalypse – Apocalisse a Los Angeles), Iris Quinn (Tutte tranne lei, I tulipani dell’amore, Quando l’amore arriva in città) e Lochlyn Munro (Senza riscatto, I circuiti dell’amore, Max 2 – Un eroe alla Casa Bianca). Il titolo internazionale della pellicola è Cradle of lies, traducibile alla lettera come La culla delle bugie.

Frammenti di bugie, la trama del film

Ecco la trama di Frammenti di bugie. Marissa sta aspettando un bambino e sembra destinata a restare una ragazza madre, quando a causa di un grave incidente automobilistico finisce in coma. Si risveglia diversi anni dopo e, dopo un periodo di cure e recupero, viene dimessa. La donna ricorda chiaramente di essere stata incinta e le viene detto che ha effettivamente partorito, ma della bambina non si trova nessuna traccia e Marissa non riesce a scoprire neppure come è stata chiamata. Ricorda però chiaramente che si trattava di una femmina, in base alle ecografie che aveva già fatto. La donna non ricorda chiaramente gli ultimi giorni prima dell’incidente, ma deve affidarsi solo a brevi e sporadici flashback, che le appaiono in mente nei momenti più inattesi. Con l’aiuto della madre decide però di scoprire quale sia stato il destino di sua figlia, di cui non ricorda nulla ma al cui proposito ha delle sensazioni di dolore e pericolo. Quasi per caso Marissa si rende conto che una delle sue migliori amiche (Gina Holden) ha una bambina della stessa età che dovrebbe avere sua figlia, seppure non ricordi, al momento dell’incidente, che la donna fosse incinta. Marissa decide così di indagare sulla strana e sospetta coincidenza, sperando che possa condurla verso la verità e le permetta di scoprire che fine ha fatto la sua bambina scomparsa, che dopo anni non ha mai avuto l’occasione nè di vedere nè tanto meno di tenere in braccio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA