Francesca Amadori, nipote del re del pollo, licenziata dall’azienda/ Lei “Mi opporrò”

- Davide Giancristofaro Alberti

Francesca Amadori, nipote dello storico fondatore del marchio Amadori, è stata licenziata negli scorsi giorni dall’azienda di famiglia: ecco la sua replica

francesca amadori yt 2022 640x300
Francesca Amadori, nipote di Francesco Amadori, screen da Youtube

Francesca Amadori, nipote dello storico imprenditore avicolo Francesco, molto noto in televisione per il suo claim ‘Parola di Francesco Amadori’, è stata licenziata dall’azienda fondata dal nonno 89enne. A dare notizia nelle scorse ore è stato il quotidiano il Resto del Carlino, che ricorda come Francesca Amadori fosse fino a poche ore fa la responsabile della comunicazione del gruppo; sembra che, come scrive Repubblica, i rapporti fra le parti fossero tesi ormai da diverso tempo, e nella giornata di martedì è stato presentato alla nipote del fondatore, l’avviso di interruzione del rapporto di lavoro con effetto immediato.

In seguito il consorzio operativo Gesco ha confermato la conclusione del rapporto lavorativo “per motivazioni coerenti e rispettose dei principi e delle regole aziendali”, e specificando che “tali regole sono valide per tutti i dipendenti senza distinzione alcuna”. Subito dopo è giunta la replica della stessa Francesca Amadori, che ha fatto capire di essere pronta a fare causa: “In merito alle notizie che riguardano la mia persona, desidero precisare che nei 18 anni di attività lavorativa presso il Gruppo di famiglia, ho sempre operato in maniera eticamente corretta e nell’interesse dell’azienda, animata dal sentimento di attaccamento che da sempre mi lega all’impresa fondata da mio nonno Francesco”.

FRANCESCA AMADORI LICENZIATA DALL’AZIENDA DEL NONNO: IMPRENDITRICE PRONTA A FARE CAUSA?

“Quanto al licenziamento – continua Francesca Amadori – preciso che sto valutando le iniziative più opportune per oppormi ad un provvedimento che ritengo ingiusto e illegittimo e che non riguarda la violazione di alcuna regola aziendale, trovando al contrario fondamento in altre logiche che dovranno essere appurate nelle opportune sedi”.

Dopo il licenziamento è stata convocata l’assemblea dei soci di Romagna Iniziative, consorzio che raggruppa le principali aziende industriali della Romagna, attraverso cui gli stessi soci hanno ringraziato Francesca Amadori per il suo ruolo, chiedendole di rimanere al suo posto. Ricordiamo che il papà della donna, Flavio, è il presidente del gruppo, e come detto sopra, da tempo circolavano notizie circa una rottura fra la stessa Francesca e l’azienda di famiglia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA