FRANK MCRAE, MORTO A 80 ANNI L’ATTORE DI 007 E ROCKY/ Il cordoglio via social

- Elisa Porcelluzzi

Frank McRae è morto all’età di 80 anni a causa di un infarto: aveva recitato in numerose pellicole action soprattutto negli anni ’80

Frank McRae 640x300
Frank McRae

Sono numerosi i messaggi di cordoglio social all’indirizzo di Frank McRae, attore 80enne visto in numerose pellicole soprattutto negli anni ’80, morto a seguito di un infarto due giorni fa. Fra coloro che hanno voluto ricordarlo anche la pagina Twitter ufficiale di 007, che ha scritto: “Siamo spiacenti di apprendere che Frank McRae, che interpretava Sharkey in “Licenza di uccidere”, è morto. I nostri pensieri vanno alla sua famiglia e ai suoi amici”.

Così invece l’attore Cameron Moon, che sempre su Twitter ha scritto: “R.I.P insostituibile Frank McRae – 1944-2021. Un attore così meraviglioso che ha elevato ogni scena e film in cui è apparso”. Numerosi anche i messaggi di cordoglio italiani, la maggior parte di canali televisivi, come ad esempio Skytg24, che ha scritto: “Addio a Frank McRae, attore caratterista del cinema action degli anni ’80”. Così invece Spike Tv: “Addio a un attore con una carriera ricca di cult”. Infine il pensiero Paramount Network: “Addio a un attore visto in numerosi film cult”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

FRANK MCRAE È MORTO, L’ATTORE DI “48 ORE” STRONCATO DA UN INFARTO A 80 ANNI

L’attore afroamericano Frank McRae è morto a 80 anni a seguito di un infarto. La notizia della sua scomparsa, avvenuta lo scorso 29 aprile a Santa Monica in California, è stata data dalla nuora a Variety. Nato a Memphis il 3 giugno 1942, McRae è stato un giocatore di football professionista prima di iniziare la carriera di attore, giocando con i Chicago Bears e i Los Angeles Rams. Il primo ruolo risale al 1973 nel gangster movie “Dillinger”, nel ruolo del detenuto Reed Youngblood. Grazie al suo fisico possente e alla sua considerevole altezza (198 cm), ha spesso ottenuto ruoli da duro. Nella seconda metà degli anni ’70 ha recitato in importanti pellicole come “Un mercoledì da leoni” di John Milius, “Taverna Paradiso” di Sylvester Stallone, “Norma Rae” di Martin Ritt e “1941: allarme a Hollywood” di Steven Spielberg. Nel 1979 ha interpretato il caposquadra della macelleria in “Rocky II”, diretto e interpretato da Sylvester Stallone.

Frank McRae: la carriera al cinema e in tv

Agli inizi degli anni ’80 è apparso “48 ore” di Walter Hill e “Sorvegliato speciale” di John Flynn. McRae è anche apparso nel film della saga di James Bond del 1989 “007 – Vendetta privata” nei panni di Sharkey, un caro amico di Bond (Timothy Dalton) e Felix Leiter (David Hedison). Per non soffermarsi negli stessi ruoli, ha partecipato a pellicole comiche il film di fantascienza “Miracolo sull’8ª strada” di Matthew Robbins e il film parodia “Palle in canna” di Gene Quintano. Ha anche parodiato il suo ruolo in “48 ore” con una performance in “Last Action Hero” del 1993, al fianco di Arnold Schwarzenegger. Nella sua carriera aveva preso parte a circa 40 film. Per la televisione, invece, aveva recitato nelle serie “E.R. – Medici in prima linea“, “Wonder Woman“, “Quincy”, “Ai confini della realtà” e “Hill Street giorno e notte“. Frank McRae lascia suo figlio Marcellus e i suoi nipoti Camden, Jensen e Holden.

© RIPRODUZIONE RISERVATA