Gabrio Vaccarin, consigliere FdI con la divisa nazista/ Foto choc a Nimis

- Carmine Massimo Balsamo

Gabrio Vaccarin nella bufera: circola in rete una foto con la divisa SS del consigliere comunale di Fratelli d’Italia a Nimis. Il commento di Rizzetto.

gabrio vaccarin
Gabrio Vaccarin (Il Trasparente)

Gabrio Vaccarin nella bufera. Nelle ultime ore sono circolate alcune foto del consigliere comunale di Fratelli d’Italia di Nimis (provincia di Udine) in divisa SS con bandiera nazista e foto di Adolf Hitler alle sue spalle. Lo scatto è stato pubblicato ieri da Il Trasparente, che nelle scorse ore ha diffuso altre foto di Vaccarin sempre in tenuta nazista. Scoppiata la bufera, Vaccarin ha tenuto a precisare sui social network: «Uso i consueti toni urbani a differenza di qualcuno. Le foto in questione risalgono al Carnevale di Nimis 2010 0 2011, ora non ricordo con precisione. Vi posso garantire che ci sono svariati testimoni al riguardo. Degli sterili insulti rivoltimi da qualche ignorante, non so che farmene». Ma Il Trasparente ha una teoria diversa, considerando innanzitutto che sul tavolo immortalato dalla foto è presente un iPhone recente…

GABRIO VACCARIN IN DIVISA SS CON BANDIERA NAZISTA: LA FOTO

La foto in questione circolerebbe ormai da diverse settimane e ieri Il Trasparente l’ha diffusa (clicca qui per vederla). Gabrio Vaccarin è il fedelissimo braccio destro del segretario provinciale di Udine, Gianni Candiotto, e l’immagine sta facendo il giro del web. Intervistato da La Stampa, il segretario regionale di Fratelli d’Italia in Friuli Venezia Giulia Walter Rizzetto ha preso una posizione netta sul fatto: «Non lo conosco personalmente e entro le prossime ore sentirò lui e il segretario provinciale per bonificare questa situazione assolutamente inaccettabile». Il deputato del partito di Giorgia Meloni ha poi aggiunto: «Ho saputo ieri sera di questa foto e mi sono subito attivato per cercare di capire quali azioni intraprendere. Sembra che si tratti di una foto di carnevale di qualche anno fa, ma ciò non giustifica perché non mi vestirei mai con quella divisa e ho impostato tutta la mia segreteria regionale sul fatto che fortunatamente un certo periodo storico è passato per sempre e Fratelli d’Italia deve occuparsi di lavoro e problemi della gente guardando sempre avanti. Finché sarò segretario regionale sarà questa la linea del partito».

© RIPRODUZIONE RISERVATA