Giornata mondiale della terra 2020/ Simona Roveda: “Il futuro dipende dal presente”

- Fabio Belli

Giornata della Terra 2020, 50° Earth Day oggi 22 aprile 2020: tante iniziative, anche per i più piccoli, a cominciare dallo spin-off di “Siamo fatti così”

earth_day_terra_giornata_mondo_spazio_lapresse_2017
Nasa cerca "Men in Black" (Foto: LaPresse)

“Il futuro dipende dal presente, per questo abbiamo tutti il dovere di proteggere il Pianeta che è la nostra casa e la casa che lasceremo alle future generazioni. Siamo in ritardo di quarant’anni, è arrivata l’ora di agire”. Queste le parole di Simona Roveda, direttrice editoriale e comunicazione di LifeGate, a IoDonna. Una riflessione importante che oggi, nella Giornata della terra, è più attuale che mai. “Pensavamo di dominare il mondo, di essere onnipotenti ma non è così. – ha aggiunto la Roveda – La Natura ci ha dato molti segnali per farci cambiare rotta ma non l’abbiamo ascoltata pensando di avere molti diritti e pochi doveri.” E infatti proprio in questo periodo le cose sono cambiate: “La Natura in questa nostra pausa sta dimostrando di stare molto meglio. Questa situazione così difficile e dolorosa ha sconvolto le abitudini e il nostro modo di vivere ma è l’occasione per riflettere sugli errori fatti e sulle cose veramente importanti”. (Aggiornamento di Anna Montesano)

“SIAMO FATTI COSI'”, LO SPIN-OFF DEDICATO ALLA TERRA

Come vi abbiamo già spiegato più volte, è pressoche impossibile elencare tutte le iniziative per la giornata della terra di oggi, l’Earth Day 2020. Fra le più significative troviamo senza dubbio l’app ecologista, presentata così: “Oggi puoi diventare un cittadino scienziato… L’inquinamento da plastica e aria sono problemi globali che richiedono un’azione collettiva per risolvere. ⁣La nostra nuova app #EarthChallenge2020 monitorerà e contribuirà a mitigare i danni dell’inquinamento atmosferico e plastico globale in tutto il mondo, aiutando a identificare le fonti dell’inquinamento e le aree più colpite”. ⁣Tante proposte anche per i più piccoli, a cominciare dalla messa in onda dello spin-off della famosa serie animata “Siamo fatti così”, nota soprattutto ai giovani degli anni ’80 e ’90, dedicata appunto al nostro pianeta. La serie si intitola “C’era una volta… la Terra”, e andrà in onda da questa sera, ore 20:10, su Cartoonito: i protagonisti, con l’immancabile Maestro dalla lunga barba bianca, gireranno il mondo alla scoperta di una serie di strumenti utili per proteggere il pianeta. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GIORNATA DELLA TERRA 2020 “PER RICORDARE L’URGENZA DEL CAMBIAMENTO”

Anche il programma di Rai Uno, Storie Italiane, ha dedicato spazio alla Giornata mondiale della Terra, l’Earth Day numero 50. In collegamento Pierluigi Sassi, il numero uno della Giornata italiana dedicato al nostro pianeta: “E’ una giornata che ci vede impegnati a livello globale in 192 paesi – spiega parlando con Eleonora Daniele – per ricordare al mondo l’urgenza del cambiamento. Abbiamo voluto dare un messaggio di speranza, visto che il covid-19 ci ha colpiti in maniera drammatica, l’auspicio è che si possa ripartire in maniera totalmente nuova”. Sassi denuncia anche la ricchezza mondiale troppo concentrata in poche persone: “Ci sono 4 miliardi di poveri al mondo – spiega – con la ricchezza di soli 8 ricchi. E’ un suicidio collettivo e il Papa Francesco ce l’ha voluto ricordare”. La Giornata della Terra è scattata alla mezzanotte di oggi con varie e importanti iniziative: “Abbiamo voluto fare un gesto meraviglioso, un inno di ringraziamento al perdono universale fatto da Papa Francesco lo scorso 27 marzo, mentre Zucchero ha interpretato una canzone dedicata a questo giorno: da lì è partita questa lunga giornata che si terrà in diretta su Rai Play, in collegamento con il mondo”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GIORNATA DELLA TERRA 2020: LE PAROLE DEL PAPA PER L’EARTH DAY

«Dobbiamo crescere nella coscienza della cura della casa comune»: lo ha detto questa mattina Papa Francesco nell’Udienza Generale del mercoledì per celebrare la Giornata della Terra 2020, tema non da oggi molto sensibile per il Papato di Bergoglio che vi ha dedicato addirittura un’Enciclica, la “Laudato Si” (di cui ricorre proprio oggi il 5° anniversario dalla pubblicazione). Secondo il Santo Padre, nel giorno del 50° anniversario dell’Earth Day l’umanità deve prendere sempre più coscienza del bisogno necessario di una «conversione ecologica», un impegno a «scongiurare le minacce contro la nostra casa comune, dobbiamo pensare ad un solo mondo e ad un progetto comune: dobbiamo collaborare come comunità internazionale per migliorarla».

Come la tragica pandemia di coronavirus ci sta dimostrando, continua Papa Francesco, «soltanto insieme e facendoci carico dei più fragili possiamo vincere le sfide globali. Riflettiamo su questa responsabilità che caratterizza il nostro passaggio su questa terra». Non solo, per il Santo Padre la Giornata della Terra 2020 ci invita a fare una riflessione in più: «I nostri figli dovranno scendere ancora in piazza per ribadirlo: non c’è futuro per noi se distruggiamo l’ambiente che ci sostiene: abbiamo mancato nel custodire la Terra e i nostri fratelli. Abbiamo peccato contro il nostro Creatore che vuole che viviamo insieme in Comunione e prosperità. “Dio perdona sempre, noi perdoniamo a volte, la Terra non perdona mai”, detto spagnolo che ci fa capire cosa può succedere nel futuro». (agg. di Niccolò Magnani)

L’INIZIATIVA DI LEGAMBIENTE “ABBRACCIAMOLA”

Sono pressochè infinite le iniziative previste per la giornata di oggi, 22 aprile 2020, in occasione della Giornata della Terra numero 50. Fra queste non poteva mancare quella di Legambiente, una delle associazioni più famose a livello italiano in quanto a difesa appunto del luogo in cui viviamo: “Noi torneremo ad abbracciarci presto – è lo slogan per l’Earth Day di oggi – Lei ha bisogno di noi. Anche ora. Il 22 aprile Abbracciamola!”. Per festeggiare il compleanno della Terra, si terrà un flash mob virtuale per mantenere appunto alta l’attenzione e soprattutto la cura verso il nostro pianeta, in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo. Come si partecipa? Lo spiega Legambiente: “Facciamo tutti un piccolo gesto di affetto dal valore simbolico verso il pianeta: condividiamo una foto in cui abbracciamo la Terra! Possiamo farlo abbracciando un mappamondo, una foto della Terra, o anche un disegno, che possiamo preparare prima coinvolgendo i bambini e il resto della famiglia, o anche creando una piccola scultura o abbracciando una mappa geografica o un atlante. Largo alla creatività!”. Per partecipare, una volta effettuato lo scatto, bisognerà condividerlo sui social nella giornata di oggi, aggiungendo gli hashtag: #Abbracciamola e #EarthDay. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GIORNATA DELLA TERRA “L’AFFERMAZIONE DELLA GREEN GENERATION”

Si celebra in tutto il mondo oggi la 50esima Giornata della Terra, o, detta con il suo nome originale, l’Earth Day 2020. Voluto nel 1962 dal presidente degli Stati Uniti John Fitzgerald Kennedy, questo giorno viene appunto dedicato al nostro pianeta, con l’obiettivo di salvaguardarlo e di ricordarne i suoi pregi e nel contempo i difetti causati dall’uomo. Un evento che, proprio per la sua importanza, con il tempo è cresciuto in maniera esponenziale, andando a coinvolgere svariati settori del mondo del lavoro e del sociale, come ricordano anche gli organizzatori di Earth Day Italia: “Nel corso degli anni la partecipazione internazionale all’Earth Day è cresciuta superando oltre 192 paesi e oltre un miliardo di persone in tutto il mondo: è l’affermazione della Green Generation, che guarda ad un futuro libero dall’energia da combustibili fossili, in favore di fonti rinnovabili, alla responsabilizzazione individuale verso un consumo sostenibile, allo sviluppo di una green economy e a un sistema educativo ispirato alle tematiche ambientali”. E la Giornata della Terra 2020, come già accennato più sotto, sarà particolarmente significativa alla luce della pandemia globale che stiamo vivendo. Proprio per questo, dovremo essere ancora più impegnati a trovare nuove soluzioni per salvaguardare il nostro pianeta: “Soluzioni – proseguono gli organizzatori di EDI – che includono il riciclo dei materiali, la conservazione delle risorse naturali come il petrolio e i gas fossili, il divieto di utilizzare prodotti chimici dannosi, la cessazione della distruzione di habitat fondamentali come i boschi umidi e la protezione delle specie minacciate”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GIORNATA DELLA TERRA 2020, OGGI 22 APRILE, È IL 50° ANNIVERSARIO DELL’EARTH DAY

E’ la Giornata della Terra 2020: il 22 aprile si celebra il 50esimo anniversario dell’Earth Day, la giornata in cui si ricorda l’importanza della tutela ambientale e si festeggia di fatto la “casa” che ci ospita e di cui non sempre riusciamo ad avere una cura adeguata. La Giornata della Terra capita in questo 2020 in un momento molto particolare, in cui praticamente tutto il mondo è alle prese con una tragedia senza precedenti, la pandemia da covid-19 col misterioso coronavirus che ha già causato in tutto il pianeta più di 2 milioni e mezzo di contagi e oltre 170mila morti. Proprio per questo aumenteranno le iniziative di sensibilizzazione sul tema, anche se quello principale sarà la sensibilizzazione su come agire sul cambiamento climatico ed evitare di trovarsi di fronte a un clima sempre più caldo, con conseguenze sotto gli occhi di tutti come lo scioglimento dei ghiacciai e le difficoltà incontrate dagli animali nel restare e vivere nel loro habitat naturale.

GIORNATA DELLA TERRA 2020, IL “PROGRAMMA MEDIATICO TRASVERSALE”

In questo 50esimo anniversario la Giornata delle Terra attiverà quello che è stato definito un programma mediatico trasversale con l’obiettivo di sensibilizzare l’impegno individuale di ciascuno tramite quello che è stato organizzato come un grande palinsesto virtuale intitolato “24 Hours of Action”. Nel progetto relativo a questa Giornata della Terra 2020 verranno illustrate e suggerite delle azioni che ogni singolo individuo può compiere e portare avanti per attivarsi in prima persona al fine di proteggere il clima e l’ambiente: un richiamo all’azione consapevole che dunque sarà rivolto in tutto il mondo ad ogni fascia sociale e umana, da quella popolare a quella politico. Il “programma digitale” della Giornata della Terra potrà essere seguito passo dopo passo sul sito www.earthday.org e si potrà interagire con contenuti interattivi e seguire live streaming con interventi sul tema ambiente

LA MARATONA DIGITALE EARTHRISE PER LA GIORNATA DELLA TERRA 2020

In particolare, sarà la maratona digitale “Earthrise” a tenere connessi tutti gli attivisti e le persone interessate a voler vivere in prima linea la Giornata della Terra. La maratona collegherà virtualmente per 24 ore tutta la Terra con discussioni, interventi, speech e call to action per chi vorrà portare avanti iniziative anche nei giorni successivi. In Italia il programma della giornata sarà coordinato con la supervisione di Earth Day Italia e il Movimento dei Focolari, tutti gli interventi saranno raggruppati con l’hashtag #OnePeopleOnePlanet, e la giornata vedrà la partecipazione di scienziati, esperti ambientali, rappresentanti delle istituzioni e giornalisti nella diretta streaming che sarà portata avanti per 24 ore. Tutti potranno interagire attraverso i social network, con i propri profili o attraverso quelli delle associazioni che aderiranno alla Giornata della Terra, confrontandosi su temi come la tutela ambientale e lo sviluppo sostenibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA