Giuseppe Conte, avances ex studentessa/ Video: “Dovrei togliermi mutande e reggiseno”

- Silvana Palazzo

Giuseppe Conte e le avances dell’ex studentessa per le strade di Roma: video. “Dovrei togliermi mutande e reggiseno”, dice al premier a due passi da Palazzo Chigi

conte avances studentessa roma yt
Giuseppe Conte e le avances dell'ex studentessa

Bagno di folla per il premier Giuseppe Conte tra selfie e chiacchierate con i cittadini. Ma c’è stato anche un curioso fuori programma. Tra il vertice di maggioranza e il pre-Consiglio dei Ministri sul Dl semplificazioni, il presidente del Consiglio si è concesso uno spuntino a base di bresaola e parmigiano in un locale a via della Croce, a due passi da Palazzo Chigi. Lo riporta l’agenzia Dire, che però racconta anche di un’avvenente ragazza che si è avvicinata al premier. Senza mascherina, capello a larghe tese, con prendisole giallo, in stile Vacanze Romane. «Ho sostenuto l’esame di diritto privato con lei a Firenze», dice tale Alessandra Cantini a Conte. Ma non prolunga la conversazione sugli studi giuridici: «Dovrei togliermi mutande e reggiseno per fare foto di questo tipo. Facciamoci un selfie». E così l’ex studentessa prova a stringere il premier, che però non accetta quelle avances e rimette subito le distanze tra sé e la giovane. «Manteniamo la distanza», le dice infatti. Ma questo siparietto ovviamente non finisce sui profili social di Conte…

GIUSEPPE CONTE, DALLE AVANCES AL SIPARIETTO COL BIMBO

Fatta eccezione per l’avvenente ex studentessa del premier Giuseppe Conte, i cittadini approfittano del tragitto per fermarlo e chiacchierare con lui. Un imprenditore ad esempio chiede consigli per velocizzare i tempi delle banche, così il presidente del Consiglio rivolge un appello agli istituti di credito. Una signora invece gli chiede di fermare gli allarmi a suo dire ingiustificati degli scienziati sul coronavirus. «Noi non facciamo terrorismo. Ma la mascherina è sempre meglio tenerla appresso per poterla utilizzare all’occorrenza», replica Conte. Va in scena anche un siparietto con un bambino che gli chiede se sarà in grado di far funzionare le cose in Italia. «Se corriamo ce la faremo. E ore ci mettiamo a correre». Ci sono poi le commesse di un negozio di abbigliamento di via del Corso che vogliono regalare una camicia al premier. E lui si arrabbia: «Ma come regalare? Voi dovete vendere. Anzi vengo io a comprare». Ma loro insistono e lui, come ricostruito dall’agenzia Dire, si ritrova con una borsa in tela.

Nel frattempo Alessandra Cantini pubblica su Instagram il selfie, peraltro ben riuscito, col premier Giuseppe Conte e scrive nel post che vi riportiamo dopo il video: «Prof si tenga pure la museruola, io non ne ho bisogno e a meno di un metro vi sbranerei già (non mi avete allontanata abbastanza) peccato che non ho tempo di togliermi le mutande e fare scandalo… adesso…».



© RIPRODUZIONE RISERVATA