Il complotto contro l’America/ Anticipazioni puntata 28 gennaio: nuove elezioni

- Elisa Porcelluzzi

Il complotto contro l’America, anticipazioni seconda puntata 28 gennaio: la miniserie tratta dal romanzo di Philip Roth. Chi sarà il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America?

Il complotto contro lAmerica miniserie TV 640x300
Il complotto contro l'America

Il complotto contro l’America, puntata 28 gennaio

Questa sera, venerdì 28 gennaio, alle 21.20 su Rai 3 va in onda la terza e ultima puntata della miniserie “Il complotto contro l’America”, tratta dall’omonimo romanzo di Philip Roth. Ecco le anticipazioni del finale della fiction con Winona Ryder e John Turturro. Nell’aprile del 1942 i Levin vengono arruolati con la forza, da Evelyn, per partecipare al programma Homestead 42, evoluzione di “Just Folks” di Bengelsdorf che trasferisce intere famiglie ebree. Philip esprime curiosità e preoccupazione per la presenza del Ku Klux Klan nel Kentucky e chiede a Evelyn perché il suo vicino Seldon Wishnow e la madre Selma non siano stati trasferiti, la zia iscrive così madre e figlio. Herman lascia il suo lavoro per evitare l’obbligo di partecipare a Homestead 42. Philip è sopraffatto dal senso di colpa quando si rende conto di essere stato lui la causa del trasferimento di Seldon nel Kentucky, dove l’amico certamente sarà infelice. L’FBI riprende a pedinare Alvin, intanto Evelyn e Bengelsdorf si sposano. Il conduttore radiofonico Walter Winchell intensifica la sua retorica anti-Lindbergh e Bengelsdorf lo fa licenziare. Herman partecipa alla sua manifestazione organizzata da Winchell e torna a casa insanguinato.

Il complotto contro l’America, anticipazioni terza puntata

Settembre 1942. Violenti incidenti antisemiti si intensificano e si diffondono in tutto il paese. Winchell viene assassinato a Louisville. Al suo funerale, il sindaco di New York Fiorello la Guardia lo elogia e denuncia Lindbergh. In risposta Lindbergh rilasciare una dichiarazione, ma il suo discorso è breve e privo di sostanza. Alvin si unisce a un gruppo antifascista che vuole assassinare Lindbergh: l’esperienza radar di Alvin è necessaria per tracciare l’aereo di Lindbergh. Il presidente ad interim Wheeler dichiara la legge marziale e ordina l’arresto di importanti ebrei, tra cui Bengelsdorf. Herman e Sandy si recano in Kentucky per andare a prendere Seldon e scoprono che la madre Selma è stata uccisa dal Ku Klux Klan. La First Lady rilascia una dichiarazione chiedendo la pace civica, il rilascio dei detenuti ebrei e sollecita il Congresso a sostituire Wheeler e indire elezioni presidenziali di emergenza. A novembre i svolgono le elezioni di emergenza: chi sarà il nuovo presidente degli Stati Uniti d’America?







© RIPRODUZIONE RISERVATA