IL DELITTO PERFETTO/ Sul set del film l’incontro tra Grace Kelly e Oscar Ray Milland

- Morgan K. Barraco

Grace Kelly e Oscar Ray Milland hanno vissuto una storia d'amore breve ma intensa, nata sul set del film Il delitto perfetto

Il Delitto Perfetto Web1280 640x300 Una scena del film Il delitto perfetto

Grace Kelly e Oscar Ray Milland hanno vissuto una storia d’amore grande e segreta allo stesso tempo. Tutto nasce grazie al set del film Il delitto perfetto, firmato da Alfred Hitchcock nel ’54, dove i due attori hanno modo di incontrarsi e innamorarsi. Purtroppo le famiglie di entrambi cercheranno di opporsi subito alla loro unione, soprattutto perché Milland in quel momento è ancora sposato con Muriel Frances Weber. Nonostante lo stop della famiglia, l’attore decide comunque di seguire la strada della passione e lasciare il tetto coniugale per vivere appieno il suo legame con la Kelly. Salvo poi fare marcia indietro e ritornare dalla consorte poco tempo più tardi. Il grande legame fra Grace Kelly e Ray Milland verrà raccontata da Carla Signoris nella nuova puntata di Grande Amore che andrà in onda su Rai 3 nel pre-serale di oggi, domenica 22 marzo 2020.

IL DELITTO PERFETTO, SUL SET LA SCINTILLA TRA GRACE KELLY E OSCAR RAY MILLAND

In particolare si guarderanno da vicino anche le rispettive carriere: la Kelly è considerata un’icona femminile e musa di Hitchcock, mentre Milland ha da poco vinto (1946) l’Oscar per il film Giorni Perduti, sezione Miglior Attore Protagonista. Un amore destinato poi a finire in fretta e non solo per la decisione dell’artista di ritornare dalla moglie, ma anche per la scelta della Kelly di sposare, appena due anni dopo, il Principe Ranieri III di Monaco. Ventidue anni di differenza non impediranno a Oscar Ray Milland di innamorarsi perdutamente della più giovane collega Grace Kelly. Entrambi all’apice della loro carriera, decideranno di tenere segreta quella relazione nata durante le riprese del film Il delitto perfetto.

LA FINE DELLA LOVE STORY

Secondo lo scrittore Adamo Bencivenga, l’attrice in particolare non avrebbe mai potuto parlare della sua relazione alla famiglia, molto cattolica e di origine irlandese. Questo però non impedirà ai due di convivere alcune settimane all’interno di un albergo, fino a che qualcuno non sceglierà di rivelare il loro segreto e renderlo pubblico. Anche se la moglie di Milland, Muriel Frances Weber, aveva già scoperto tutto e aveva deciso di buttare il marito fuori di casa. Così i due attori continueranno a vivere in modo più o meno difficile il loro amore, fino a che la giornalista Hedda Hopper non diffonderà una voce particolare sulla Kelly e sulla sua presunta ninfomania. Elementi che a quanto pare convinceranno Milland a fare qualche passo indietro e ritornare dalla moglie, con cui vivrà fino al 10 marzo dell’86, il giorno della sua morte. Sarà invece un altro set cinematografico, questa volta del film Caccia al ladro, che permetterà alla Kelly di incontrare il suo futuro marito, il Principe Ranieri III di Monaco. Lo sposerà un anno più tardi con una cerimonia pubblica, seguita da 30 milioni di telespettatori, ma proprio per via di quel legame dovrà abbandonare la sua carriera a Hollywood e concentrarsi sul suo ruolo di Principessa e madre di tre figli: Carolina, Alberto e Stephanie.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca Nera

Ultime notizie