ILARIA CAPUA/ “Già prima del Covid sapevo che una pandemia sarebbe arrivata”

- Alessandro Nidi

Ilaria Capua ha rivelato di avere ricevuto la terza dose di vaccino anti-Covid: “Si sente, ma questa è l’unica via per uscire dalla pandemia”

Ilaria Capua
Ilaria Capua (LaPresse, 2020)

«Questa pandemia ci deve trasformare: ci ha urlato in faccia tantissime cose che non andavano bene»: così Ilaria Capua ai microfoni di Di Martedì. L’esperta ha ammesso che l’emergenza Covid-19 non era inaspettata dal suo punto di vista: «Io lo sapevo che una pandemia sarebbe arrivata, non sapevo quando, ma sapevo che sarebbe stata questione di tempo». E ancora: «C’è una pandemia che ci ha ingannati, la pandemia da influenza suina del 2009: è stata una pandemia lieve».

Ilaria Capua ha poi aggiunto: «Bisogna avere l’ambizione di costruire su quello che abbiamo imparato, dobbiamo costruire un futuro più sostenibile: c’erano problemi già prima della pandemia, come l’emergenza climatica. Noi abbiamo una crescita demografica spaventosa in alcune parti del pianeta. Non bastano le ricette che usavamo prima della pandemia». (Aggiornamento di MB)

ILARIA CAPUA: “HO FATTO LA TERZA DOSE DI VACCINO”

Ilaria Capua, direttrice dell’UF One Health Center dell’Università della Florida, ha reso noto in diretta televisiva di avere ricevuto la terza dose di vaccino e si è detta felice di essersela fatta inoculare. Una “confessione” avvenuta in collegamento con la trasmissione di La 7 “DiMartedì”, durante la quale la professoressa ha sottolineato di avere ricevuto il richiamo del siero anti-Covid nella giornata di lunedì 25 ottobre. La domanda, inevitabile, è stata: come sta, adesso?

Questa la sua risposta, schietta e sincera come sempre: “Insomma, diciamo che si sente, ecco. Quindi è una stimolazione aggiuntiva che avviene per moltissimi tipi di vaccini… Però voglio dire alle persone che adesso si vaccineranno, sappiate che si sente: ve lo dico in modo tale che poi dopo non vengano fuori chissà quali storie”. Senza entrare troppo nel dettaglio delle sue condizioni di salute, l’esperta ha voluto far intendere come qualche piccola reazione sia percepibile, ma tollerabile, rammentando in seguito l’importanza di continuare a vaccinarsi per guadagnare quanto prima possibile l’uscita da questo tunnel pandemico nel quale tutti noi siamo imbottigliati da quasi due anni.

ILARIA CAPUA: “PANDEMIA IN UN RECINTO, MA BISOGNA CONTINUARE CON LE VACCINAZIONI”

Nel contempo, i colleghi del “Corriere della Sera” hanno voluto portare all’attenzione dei lettori le parole che Ilaria Capua aveva pronunciato sabato scorso al festival “L’eredità delle donne”, andato in scena a Firenze: “La pandemia l’abbiamo messa in un recinto, questo mi sembra chiaro, ma è chiaro anche che bisognerà iniziare a fare le dosi di richiamo, perché pochissimi vaccini durano tutta la vita, quindi molti programmi di vaccinazione prevedono tre interventi, alcuni prevedono un intervento l’anno. Io mi sono già vaccinata contro l’influenza e vi invito a fare altrettanto”.

Inoltre, la dottoressa ha precisato che in taluni casi il virus SARS-CoV-2 ha la capacità di bucare l’immunità e “io non voglio neanche stare male, perché ho i miei studenti e ho le mie attività che devo continuare a seguire”. Un messaggio chiaro e diretto per rammentare a tutti la strada maestra da seguire.

© RIPRODUZIONE RISERVATA