EQUITALIA/ Sospese le cartelle esattoriali a chi vanta crediti con la Pa

E’ stato approvato l’emendamento che stabilisce la sospensione per l’anno in corso delle cartelle esattoriali a favore delle aziende che vantano crediti verso la Pubblica amministrazione

05.02.2014 - La Redazione
camera_approvato_R439
Foto: InfoPhoto

E’ stato approvato dalla Camera l’emendamento che stabilisce la sospensione per l’anno in corso delle cartelle esattoriali a favore delle aziende che vantano crediti verso la Pubblica amministrazione. Il provvedimento, promosso dal Movimento 5 Stelle, prevede che le cartelle di Equitalia (ma anche di altri agenti della riscossione) siano sospese per le imprese “titolari di crediti non prescritti, certi, liquidi ed esigibili, per somministrazione, fornitura, appalti e servizi, anche professionali, maturati nei confronti della Pa e regolarmente certificati”. L’importante è che la somma dovuta sia pari o inferiore al credito vantato nei confronti della Pa. Sempre nella giornata di oggi, Equitalia ha attivato un nuovo servizio telematico che permette di bloccare con un semplice “clic” una cartella “pazza”, vale a dire una richiesta di pagamento in realtà non dovuto. Attraverso il sito della società di riscossione sarà dunque possibile inviare la richiesta di sospensione.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori