LOGISTICA INTEGRATA / Heinz Italia con Number1: dopo 15 anni la partnership continua

Number1 festeggia 15 anni di partnership con Heinz Italia.  Continua l’avventura di due leadership: una nell’agroindustria gobale e una nella logistica integrata italiana. 

27.10.2016 - La Redazione
logo_number1_dossier
Number1

Number1 Logistics Group, leader italiano nella logistica integrata per i beni di largo consumo, festeggia i 15 anni consecutivi di attività congiunta con Heinz Italia, la multinazionale statunitense presente in oltre 200 paesi del mondo e in assoluto tra i maggiori produttori di salse, minestre, fagioli, e snack. Un risultato molto significativo in un settore, come quello della logistica, in cui raramente si assiste a rapporti di collaborazione così duraturi, come ricorda Maurizio Bortolan, Sales and Operations Director di Number1 Logistics Group: “Essere scelti da un leader di mercato come Heinz ci entusiasma. Si tratta infatti di una partnership che abbiamo creato e sviluppato negli anni e che consolida Number1 come leader di riferimento nel suo settore, oltre ad offrirci la possibilità di crescere giorno dopo giorno insieme ad un partner di primissimo livello come Heinz”.

Lucas Sanches, Head of Supply Chain di H.J. Heinz Company, sottolinea come alla base di un rapporto così duraturo ci sia “la mentalità aziendale quasi comune, che ci ha permesso di creare le basi per un rapporto durevole e costruttivo. Successivamente l’orientamento al servizio e le necessità peculiari di Heinz, omogenee all’impostazione organizzativa di Number1, che ha permesso ad entrambe le aziende di sviluppare la propria mission e la capacità di adeguarsi ai cambiamenti, pur confermando la continuità”.

In questi 15 anni non sono mancate le criticità, che però sono state sempre superate grazie alla voglia di ottenere risultati comuni, come sottolinea Maurizio Bortolan di Number1: “Durante questo periodo le complessità da superare e organizzare sono state tantissime: altissimi periodi di sell out, organizzazione della tracciabilità a livello di pallet, sono solo alcuni esempi. La prima è stata superata organizzandoci per tempo, riducendo i rischi e progettando la più ampia flessibilità, in modo da creare una perfetta partnership basata sulla fiducia reciproca e sull’intento comune. Il secondo problema è stato ovviato con lo sviluppo dei sistemi in radiofrequenza e delle tecnologie correlate, come il voice speaking, che ha permesso di migliorare nettamente la tracciabilità e ridurre al minimo le differenze inventariali, arrivando, quindi, ad un WMS professionale che risponde alle necessità presenti e future”. Dal 2001 a oggi infatti gli scenari di mercato sono cambiati molto, così come sono cambiate anche Heinz e Number1: “Heinz è cambiata moltissimo in questi 15 anni e, di conseguenza, N1 è cambiata con noi – ricorda Lucas Sanches -. Tante attività che erano state organizzate con fatica e professionalità sono state nel tempo cedute, come ad esempio Heinz food service, Tonno Mareblu ecc. Tali sforzi hanno inevitabilmente portato ad una crescita comune, ad un miglioramento delle interfacce e delle procedure, permettendo un consolidamento dei processi e una grande flessibilità”.

Importante sottolineare anche i vantaggi commerciali di una collaborazione così consolidata, vantaggi come la stabilità dei costi e delle performance, o la definizione dei processi e procedure, ad esempio. Vantaggi reciproci per entrambe le aziende che hanno potuto in questo modo essere sempre in una situazione di vantaggio verso i competitor durante i vari tender che sono stati tenuti in un questi 15 anni. L’obiettivo infatti è sempre stato quello di orientare la collaborazione alle necessità di servizio ed efficienza nel medio e lungo periodo, e non a resistere arroccandosi su posizioni senza prospettiva. “Number 1 Logistics Group si è rivelata in questi 15 anni un’azienda solida di grandi professionisti – conclude Lucas Sanches –, che operano per ottenere un continuo miglioramento di performance e costi. Organizzata e flessibile, in modo da essere pronta ad adeguarsi alle richieste dei clienti in situazioni spesso apparentemente proibitive. Lavorare per un’azienda di prestigio come Heinz in continua ricerca dell’eccellenza per noi è molto stimolante – sottolinea Maurizio Bortolan di Number1. L’innovazione tecnica e di processo è per noi parte integrante della nostra mission (ultimo esempio nuovo reparto robotizzato per repacking) e collaborare con aziende sensibili all’innovazione come Heinz ci permette di poter implementare le nostre idee.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori