IVAN COTTINI MALATO DI SCLEROSI MULTIPLA/ “Diversità valore aggiunto” (Sanremo 2020)

- Morgan K. Barraco

Ivan Cottini, malato di sclerosi multipla, vuole abbandonare la danza: “Voglio dedicarmi a mia figlia”. L’appello a Milly Carlucci per tornare a Ballando con le Stelle.

Ivan Cottini
Ivan Cottini (Instagram)
Pubblicità

In attesa di scoprire il nome del vincitore del Festival di Sanremo, Amadeus chiama sul palco dell’Ariston il ballerino Ivan Cottini, che due anni fa è stato colpito dalla sclerosi multipla. Il ballerino marchigiano ha un messaggio molto importante per tutto il pubblico a casa: “Voglio soltanto dire che la diversità è un valore aggiunto”. Il ballerino si esibisce insieme alla ballerina Bianca Maria Berardi, che ha ricoperto e ricopre un ruolo fondamentale nella sua vita, dal momento che lo ha in coinvolto sul palco. Performance indimenticabile ed emozionante all’Ariston, tutto il pubblico giustamente tributa Ivan Cottini con un fragoroso applauso. Amadeus si conferma molto sensibile a certe tematiche, ma soprattutto intenzionato a valorizzare la bellezza della diversità, proprio come chiesto da Ivan Cottini. Immenso di significato il suo messaggio. (Agg.Jacopo D’Antuono)

Pubblicità

Ivan Cottini e Maria Bernardi da Amadeus

Il marchigiano Ivan Cottini ha messo la danza al primo posto, così come il suo desiderio di sensibilizzare il pubblico sulla malattia e sulla disabilità. Avremo modo di assistere alla sua esibizione, in coppia con Maria Bernardi, nella puntata di Sanremo 2020 di oggi, venerdì 7 febbraio. È stato Amadeus a volerli sul palco, affascinato dalla performance che i due hanno vissuto durante la scorsa puntata di Ballando con le stelle: il conduttore intende così valorizzare la bellezza della diversità, parlando dritto al cuore della società. “Sarà una grande fatica per me essere su quel palco”, dice Cottini, affetto da sclerosi multipla, al sito Comunità di Capodarco, “perchè la malattia sta progredendo e non mi dà tregua, ma voglio essere lì ed accettare l’invito e sarà a Sanremo a mostrare che tutto è possibile se lo si vuole e che la mente non conosce disabilità”. “È una settimana che non dormo per l’adrenalina che precede l’esibizione e per tutto il peso mediatico che ho sulle spalle”, confessa, “sarà un ballo nuovo, molto tecnico: in due minuti non starò mai fermo”. Cottini intende tra l’altro superare il limite raggiunto a Ballando con le Stelle: gli piace dimostrare di poter andare oltre i suoi stessi confini. Il ballo ha sempre permesso a Cottini di andare fuori gli schemi della malattia, è diventato una sorta di antidoto, di prendere a calci la sclerosi multipla. “Io dopo che ho ballato sto bene di testa anche se fisicamente son dolorante”, sottolinea, “e se si sta bene di testa si vince su tutto, malattie comprese. È questo il mio grande segreto”.

Pubblicità

DI NUOVO A BALLANDO CON  LE STELLE PRIMA DELL’ADDIO?

Il ballo ha permesso a Ivan Cottini di scuotersi dalla staticità della sclerosi multipla che lo ha colpito alcuni anni fa. In tutto questo la ballerina Bianca Maria Berardi ha avuto un ruolo chiave: è stata lei, durante una serata di beneficienza, a coinvolgerlo sul palco nella sua danza. Così Ivan prende una decisione importante: sfida la Berardi ad allenarlo, a creare insieme una coreografia in cui lui possa mettere da parte la malattia e ritornare ad essere se stesso. Il debutto in tv avviene grazie ad Amici di Maria De Filippi, dove il duo si esibisce con una coreografia sulle note di una canzone di Marco Mengoni, Il Guerriero. Un bel debutto per Cottini, che da quel momento in poi verrà chiamato da numerose e altre trasmissioni come Storie Italiane, Verissimo e La Vita in Diretta. Ad otto anni di distanza dall’emergere della malattia, Ivan sente che è arrivato il momento di abbandonare la danza. “Il tempo passa e devo fare i conti con la realtà”, dice a Il Giornale, “penso di ballare ancora per qualche mese e poi mi ritirerò dalle scene. Voglio dedicarmi maggiormente a mia figlia Viola che ha 4 anni e che è ciò che amo di più nella vita”. Il suo sogno sarebbe stato ritornare a Ballando con le Stelle per il suo addio: Milly Carlucci è stata l’unica ad averlo fatto sentire come un vero artista, sottoponendolo all’iter che tutti i suoi ospiti hanno affrontato nelle varie edizioni. “Prima di incontrarla mi sembrava che altri personaggi mi trattassero come una sorta di pupo… che scende dalla sedia”, dice ancora. Chissà quindi che la sua partecipazione a Sanremo 2020 apra le porte per un suo ritorno nel talent musicale della Carlucci.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità