Kabir Bedi, chi è Sandokan nuovo concorrente GF VIP?/ Una grande dolore alle spalle

- Fabio Belli

Kabir Bedi, chi è Sandokan nuovo concorrente GF VIP? Una grande dolore alle spalle dell’attore, il suicidio del figlio Siddharth.

kabir bedi YT1280 640x300
Kabir Bedi

CHI È KABIR BEDI?

Sarà Kabir Bedi il prossimo inquilino della casa del Grande Fratello Vip? Tutti gli indizi fanno ormai pensare a un ingresso, nella puntata del lunedì sera, nella casa del famoso attore di origine pakistana, che in Italia da decenni è particolarmente amato dopo aver ricoperto il ruolo del protagonista nella popolarissima serie dedicata a Sandokan. Tanti anni sono passati ma Kabir Bedi per gli italiani sarà sempre il Sandokan della tv, anche se tante esperienze sono state vissute nel frattempo dall’attore oggi settantacinquenne, che ha interpretato più di 60 film di Bollywood, quasi sempre interpretando il ruolo di protagonista.

Se Kabir Bedi dovesse entrare nella casa del Grande Fratello Vip, non sarebbe comunque per lui la prima volta in un reality in Italia. Kabir infatti nel 2004 è stato tra i concorrenti dell’Isola dei Famosi, sfiorando la vittoria e chiudendo al secondo posto. Un altro momento di grande popolarità a 28 anni dalla serie diretta da Sergio Sollima, che nel 1976 fece diventare Kabir Bedi un idolo dei ragazzi di tutta Italia. Il successo venne ripreso in un’altra miniserie sequel della prima, uscita nel 1990: Il ritorno di Sandokan.

KABIR BEDI E LA TRAGICA SCOMPARSA DEL FIGLIO

Una carriera brillante ma anche un grande dolore alle spalle nella vita di Kabir Bedi. L’attore si è sposato per tre volte, nel 1968 in un’unione dalla quale ha avuto i figli Pooja e Siddharth, la seconda nel 1979 da cui è nato il figlio Adam. Dal 2016 invece è sposato con Parveen Dusanj, con la quale è legato dal 2006. E proprio al figlio Siddharth è legato il grande dolore della sua vita, con il ragazzo che si è tolto la vita a soli 26 anni. Kabir Bedi commentò così il tragico evento in una intervista: “Fu una cosa che mi diede tanto dolore. E io quel dolore dovetti condividerlo con altre persone. Gli volevo un bene dell’anima, era un genio. Era laureato alla Canerjie University all’alba dell’età informatica. Non ti potevi immaginare una vita del genere. Quando prese quella decisione, io la dovetti accettare”. Siddharth era un ragazzo molto sensibile e questo gesto fu un colpo durissimo per Kabir, che riuscì comunque a riprendersi grazie alla vicinanza di amici e famiglia.







© RIPRODUZIONE RISERVATA