Serie A/ Meglio cani che lepri. Iachini liquidato? Per colpa del Carpi…

- Alfredo Mariotti

Serie A 2015-2016, 7^giornata: Alfredo Mariotti analizza i risultati del turno di campionato. Fiorentina in testa, Napoli corsaro nella San Siro del Milan, Inter pari con la Sampdoria…

eder_kondogbia
Geoffrey Kondogbia - Infophoto

Parte EMO Milano 2015, la più grande mostra al mondo di beni strumentali fra inni, peana inaugurali ma specialmente fra oggettivi risultati numerici. Più di 1600 espositori da 42 paesi del mondo, 120000 mq netti espositivi occupati dalle macchine che stanno alla base dello sviluppo industriale, le macchine che abbassano la fatica lavorativa dell’uomo e gli permettono di rendere tangibili le sue idee.

Con EXPO accanto, è evidente che in questo periodo Milano e l’Italia siano il centro del mondo, ruolo che a loro dovrebbe sempre competere per cultura, inventiva ed impegno. Gli indicatori economici dell’ultimo periodo evidenziano un’Italia in ripresa economica rispetto allo scorso anno; è già sufficiente, è inutile fare paragoni con epoche diverse, proseguiamo così. Quando aumentano gli investimenti significa che si è già intravista la strada che porta all’avanzamento dei consumi. Forza!

Nel contempo il campionato di calcio continua con grandi sorprese. Il Carpi, che pareva agnello sacrificale, ha centrato la prima vittoria in Serie A battendo un Toro presuntuoso dopo i successi delle prime giornate. Gli emiliani in settimana avevano cambiato allenatore, a cosa serviva? A pagarne due? Contro un Torino così rinunciatario avrebbe vinto anche Castori. Bello e combattuto il derby di Verona. Meglio il Chievo ma il Verona lo ha pareggiato pur mancando di metà titolari. Bella la reazione dei bauscia al vantaggio dei sampdoriani. Una gara combattuta, forse la migliore delle due squadre in questo campionato Notizia positiva per l’Inter è che Perisic si è svegliato e notizia negativa che Palacio è un ex-player. Non saranno tante le squadre a far risultato contro Zenga a Genova per cui, per la Benamata, il pareggio è positivo anche se, per onestà sportiva, c’era un bel rigore su Manaj.

Trionfa la Maggica a Palermo ove vedo male Iachini, mi sa che in settimana Zamparini lo liquida, già sarà incavolato che il Carpi ha cambiato allenatore prima di lui. La Roma deve essere più attenta e concentrata in difesa: se riuscirà sarà una sicura pretendente allo scudetto. Giusto il pareggio fra Udinese e Genoa, due squadre che hanno difficoltà a vincere, quando vanno in vantaggio viene loro il braccio del tennista. Non avrei pensato che il Sassuolo avrebbe perso a Empoli. La realtà è che sono due squadre giovani che fanno gioco e possono vincere o perdere con chiunque. Normalissima vittoria…

…dei gobbi: l’arbitro è con loro. Senza il regalo di uno dei rigori più inesistenti mai visti non sarebbe assolutamente riuscita a battere il volitivo Bologna che era passato anche in vantaggio. D’altra parte non si possono lasciare in zona retrocessione i campioni d’Italia: “san da di i gent” dicono a Milano.

La Viola è balzata al primo posto in classifica, l’Inter insegue: meglio fare il cane che la lepre! Il derby della regione Lazio non poteva che vincerlo la Lazio, il Frosinone era ancora fuori di testa dopo la vittoria della scorsa settimana. Il Milan? Il Milan ha fatto il Milan per cui ha fatto apparire il Napoli uno squadrone superiore al Real e al Barcellona. Visti Ely e Zapata possibile che Mexes non trovi posto? Sicuramente meglio Mexes ciucco che Ely sobrio. Mi sa che Sinisa stia mostrando i propri limiti, è un allenatore da squadre medio-piccole.

I casciavid stanno sommando brutte figure che la grande Milano non si merita. Non potrà che migliorare altrimenti anche la Juve le passerà avanti, sono più vicine alla zona retrocessione che alla vetta. Dai, consoliamoci e divertiamoci tutti con una grande EMO. Poi ci sarà il derby d’Italia: vinca la migliore, arbitro permettendo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori