La grigliata fa male?/ Tutti i trucchi per evitare i danni della bruciatura

- Matteo Fantozzi

La grigliata di carne fa male? Gli esperti dicono di sì, ma danno anche dei consigli per fare in modo che si possa prevenire la formazione di sostanze cancerogene.

grigliata 2019 pixabay
La grigliata fa male?

La grigliata fa male? Torna l’estate e anche le grandi mangiate all’aperto soprattutto a base di carne. Una cosa che però per alcuni continua a non essere del tutto salutare. L’American Institute for Cancer Research ha specificato come la cottura della carne alla griglia può portare alla formazione di sostanze cancerogene, come per esempio la formazione della classica parte bruciata. Come riportato da Ladige.it ne ha parlato la Senior Direcotr of Nutrion Programs: “Diverse ricerche hanno mostrato come una dieta ricca di carne rossa porti all’aumento dei tumori al colono. Le grigliate, sia con carni rosse che bianche, ad alte temperature possono portare alla formazione di sostanze fortemente cancerogene”. La soluzione però non è quella di evitare le grigliate, ma basterà seguire delle indicazioni neanche troppo limitative.

La grigliata fa male? I trucchi per evitare problemi

Quali sono i trucchi per evitare problemi quando si fa una grigliata? La cottura ad alte temperature della carne porta alla formazione di sostanze cancerogene, ma ci sono dei consigli per evitare di avere dei problemi di salute. Tra i consigli c’è quello di grigliare diversi tipi di alimenti e non solo la carne rossa, ma anche bianca, pesce e verdura. La marinatura poi aiuta a limare i dischi. Gli esperti poi specificano che uno dei trucchi più usati è quello di alternare carne a verdure sullo spiedo per diminuire l’area esposta alle fiamme. Le erbe e le spezie poi sono davvero una mano santa, visto che contengono numerose proprietà antiossidanti. Ogni volta poi che si griglia è sempre importante pulire bene le basi per evitare che dei residui della cottura precedente si attacchino ai nostri alimenti. Attenzione poi all’esposizione al fumo, per questo sarà importante ridurre i tempi di cottura.



© RIPRODUZIONE RISERVATA