Lapo Elkann, presunto ex lo accusa di molestie/ Alessi “vittima? Difficile credergli”

- Dario D'Angelo

Lapo Elkann accusato dal sedicente ex fidanzato, Travis London: Alessi incredulo. “Non si può credere alla sua posizione di vittima”

lapo elkann salvini
Lapo Elkann (LaPresse)

A Storie Italiane oggi si commenta anche l’ultima notizia che vede protagonista Lapo Elkann, dopo le accuse di un presunto ex. Quest’ultimo avrebbe asserito di essere stato molestato da Elkann e per questo ha indetto una causa in America per parlare del presunto stupro vissuto un anno fa. Roberto Alessi, in collegamento con la trasmissione di Raiuno, ha espresso il suo punto di vista sulla vicenda: “Salta fuori un signore che si dice essere uno chef e posta foto di dubissimo gusto che dice di essere stato molestato nel corso di un incontro con altre due persone in casa di Lapo a Milano”, ha spiegato il giornalista. “Lui dice di essere stato molestato: è alto 185, molto prestante e lo vedo difficile nella posizione del povero ragazzo molestato dal cattivone”, ha commentato Alessi. “La causa ovviamente non l’ha fatta in Italia dove si sarebbe svolta la molestia ma a New York e ha pensato di informare anche i media americani e ovviamente dice di essere stato vittima di una tale violenza che il suo animo è stato turbato e che ha bisogno di 10 milioni di dollari per uscire da questo disturbo psicologico”, ha commentato ancora sarcasticamente il giornalista. Quindi ha concluso: “Consiglio di vedere i profili di questo povero agnellino molestato. Io sono un cristiano, ci sono nei suoi profili anche immagini blasfeme che mi hanno profondamente offeso, a una persona del genere non darei il minimo ascolto”. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

LAPO ELKANN NEI GUAI?

Pesanti accuse nei confronti di Lapo Elkann da parte di colui che si definisce il suo ex fidanzato, Travis London, e che secondo l’erede Agnelli sarebbe invece uno stalker dal 2014. Stando ad un articolo pubblicato dal New York Post, il sedicente amante di Lapo ha denunciato di essere stato aggredito sessualmente e lasciato con “un grave disagio emotivo” in seguito ad un’orgia transgender a base di cocaina finita fuori controllo e svoltasi nell’abitazione di Lapo a Milano nel luglio 2018. Secondo la versione di London, proprio Lapo lo avrebbe spinto a prendere parte ad un menage à trois con due prostitute transessuali, di cui una avrebbe tentato di fare sesso con lui. London ha raccontato che lui e Lapo avevano appena finito di avere un rapporto non protette quando il manager ancora nudo avrebbe fatto una telefonata in portoghese, una lingua che lui non capisce, e subito dopo sarebbero arrivate nell’appartamento le due trans.

LAPO ELKANN, DENUNCIA DAL PRESUNTO EX

Travis London sostiene che Lapo avrebbe fatto sesso con una delle due prostitute mentre l’altra lo avrebbe “aggredito” per forzarlo ad avere un rapporto. A quel punto l’uomo dice di avere immediatamente lasciato la casa di Lapo, che successivamente si sarebbe “premurato” di comprare il suo silenzio con una somma in denaro. Elkann avrebbe anche fatto cancellare dai social le due trans per cancellare ogni traccia della loro esistenza e per evitare che potessero scoppiare degli scandali dopo la morte di Sergio Marchionne, un momento molto delicato per la Fiat. London, però, non avrebbe accettato l’offerta di Lapo e ha presentato una denuncia chiedendo un risarcimento di 10 milioni di dollari alla corte federale di Brooklyn. In risposta a queste accuse si è espressa la portavoce di Lapo Elkann, Marcia Horowitz:”Questa è una causa interamente infondata, intentata da un individuo che ha perseguitato Lapo per anni nel tentativo di estorcergli denaro. Lapo ha negato ogni illecito e si è rifiutato di effettuare qualsiasi pagamento. Di conseguenza, London ha intentato questa causa per cercare di mettere in imbarazzo Lapo con dettagli volgari inventati. Lapo si difenderà con forza da queste accuse”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA