Laura Morante/ “Chirurgia? Ho lasciato scritto: se mi faccio ritoccare, sopprimetemi”

- Silvana Palazzo

Laura Morante e la chirurgia estetica: “Ho lasciato scritto: se mi faccio ritoccare, sopprimetemi”. E sulla psicanalisi e il rapporto con Nanni Moretti…

laura morante 2019 lapresse
Laura Morante (LaPresse)

Laura Morante ieri ha festeggiato i suoi 63 anni. La musa di Nanni Moretti ha confessato di ritenersi un’eccezione nel mondo degli attori. I periodi senza lavoro infatti non la preoccupano. «Mi muovo quando avverto la preoccupazione di dover pagare l’affitto», ammette l’attrice, stando a quanto riportato da Io Donna. D’altra parte ama le pause, e per una ragione ben precisa: «Servono a far maturare i progetti, le idee, le storie». C’è chi scrive velocemente e chi, invece, come lei ha bisogno di tempo, anche libero. «In questo non sono nevrotica». E confessa: «Ho accettato anche film non belli, addirittura brutti, solo perché dovevo mandare avanti la famiglia. No, non dirò mai quali siano stati, questi film». Laura Morante racconta anche di amare la psicoanalisi: «Vorrei riprendere. Mi frena un aspetto che mi dà molto fastidio: troppi analisti sono evasori fiscali…». Non ama invece il chirurgo estetico: «Ho lasciato scritto ai miei cari: “Se mi faccio ritoccare, sopprimetemi”».

LAURA MORANTE E NANNI MORETTI: “RAPPORTO ALTALENANTE…”

Laura Morante dal 2004 è sposata con l’architetto Francesco Giammatteo, con cui ha adottato un figlio, Stepan, nato nel 2006. Ma è madre anche delle attrici Eugenia Costantini e Agnese Claisse, avute rispettivamente dal suo primo matrimonio col regista Daniele Costantini e dalle seconde nozze con l’attore francese Georges Claisse. Esordì giovanissima a teatro con Carmelo Bene, quello cinematografico invece risale al 1980 con “Oggetti smarriti”, film di Giuseppe Bertolucci. Ma è con Nanni Moretti che è entrata nell’immaginario collettivo. «Dal punto di vista professionale è stato il regista che mi ha dato di più», raccontò in un’intervista. Diverso è stato il rapporto umano: «Abbiamo avuto un rapporto altalenante. Da 40 anni ci facciamo gli auguri di compleanno, Nanni è parte della mia vita, lo stimo, ma non mi rivolgerei a lui se avessi un problema». Dal 25 settembre al 2 ottobre la vedremo alla sesta edizione di Mangiacinema-Festa del cibo d’autore e del cinema goloso, di cui sarà madrina. Si svolgerà a Salsomaggiore Terme e sarà dedicata a Bernardo Bertolucci.



© RIPRODUZIONE RISERVATA