Leonardo Caffo a processo per maltrattamenti all’ex compagna/ Chi è il filosofo animalista e quali accuse

- Niccolò Magnani

Le gravi accuse contro il filosofo Leonardo Caffo: andrà a processo a Milano per maltrattamenti e lesioni contro l'ex compagna. Studioso dell'etica animalista, ecco chi è

Leonardo Caffo Leonardo Caffo, filosofo (Wikipedia, 2023)

GRAVI ACCUSE CONTRO IL FILOSOFO LEONARDO CAFFO: “MALTRATTAMENTI E VIOLENZE SULLA EX”, ANDRÀ A PROCESSO

Avrebbe maltrattato più volte l’ex compagna, picchiandola e insultandola: sono molto gravi le accuse contro il filosofo 35enne Leonardo Caffo, motivo per cui – come riporta oggi “La Repubblica” – andrà a processo al Tribunale di Milano dopo la denuncia scattata nel 2022. Pensatore dell’etica animalista e filosofo dell’azione, Caffo è ora accusato di maltrattamento e lesioni nei confronti della ex compagna: sempre secondo le anticipazioni di “Rep”, il filosofo originario di Catania ma residente a Milano è già destinatario di una misura cautelare con il divieto di avvicinamento alla ex.

La vicenda resa nota alla stampa solo questa mattina in realtà si riferisce alle denunce fatte dalla donna nel 2022 quando appunto già all’epoca a Caffo venne proibito di avvicinarsi alla ex fidanzata. Secondo le gravi accuse riportate da “Repubblica” e “Milano Today”, Leonardo Caffo è stato accusato di aver maltrattato fisicamente e verbalmente in più occasioni l’ex compagna: tra le testimonianze riportate dalla donna davanti agli inquirenti, emerge un fatto nel 2020 che l’avrebbe vista rompersi un dito per un impeto di rabbia del compagno filosofo. In quella circostanza, avrebbe raccontato ancora la compagna secondo le cronache di “Rep”, Caffo si sarebbe rifiutato di portarla in ospedale, forse per evitare domande sulla causa del dito rotto e che potesse magari scattare la denuncia per violenze. L’avrebbe portata in una clinica privata secondo l’accusa.

CHI È LEONARDO CAFFO: DALLA STATALE DI MILANO AI FESTIVAL DI ETICA ANIMALISTA

Leonardo Caffo avrebbe detto tra i tanti insulti diretti e psicologici alla ex compagna – riporta ancora “La Repubblica” – «Non vali nulla, sei una malata psichiatrica [… ] dovresti ucciderti per fare un favore a tutti». Ci sarebbero poi anche oggetti lanciati e diversi altri scatti d’ira, sempre secondo l’accusa. Per questi motivi il filosofo è finito a processo a Milano con le accuse di maltrattamenti e lesioni aggravanti nei confronti della compagna da cui ha avuto una figlia di 3 anni.

Il 35enne scrittore e docente universitario dopo la denuncia della donna del luglio 2022 ha ricevuto come dicevamo la misura cautelare dell’obbligo di allontanamento dalla casa familiare e ovviamente anche il divieto di avvicinamento ai luoghi della persona offesa. Come spiega RaiNews, la pm Francesca Gentilini del pool “Tutela della famiglia, dei minori e di altri soggetti deboli” ha ottenuto dalla gip Ileana Ramundo il giudizio immediato per Leonardo Caffo questa volta sul fronte penale, dopo il provvedimento analogo civile.

Laureatosi alla Università Statale di Milano, Caffo svolge un Dottorato di Ricerca in filosofia presso l’Università degli studi di Torino: si occupa prevalentemente di filosofia dell’azione, etica contemporanea e teoria della mente ma fin da giovane si è specializzato con diverse pubblicazioni sulla vita mentale e l’etica animale. Convinto vegano, speaker in diversi eventi culturali e filosofici, dal 1 al 3 dicembre sarebbe dovuto intervenire ad un festival culturale a Cagliari. Resta ora da capire quale sarà la posizione e la versione di Caffo in merito alle gravi accuse ricevute e quale strategia processuale verrà portata in aula con i legali Filippo Corbetta e Romana Perin.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Università

Ultime notizie