Luciano Nobili demolisce Conte: “Un qualunquista”/ “M5S è un incidente della storia”

- Carmine Massimo Balsamo

Il renziano Luciano Nobili a Tagadà: “Conte dovrebbe essere il leader dei 5 Stelle ma non è neanche in grado di dare un’indicazione di voto a Roma”

luciano nobili
(Tagadà)

Conte «il qualunquista» nel mirino dell’invettiva di Luciano Nobili a Tagadà. L’esponente di Italia Viva ha fatto il punto della situazione sull’asse Centrosinistra-M5S e sul ballottaggio di Roma, riservando parole molto forti al leader pentastellato e in generale al soggetto fondato da Beppe Grillo…

«Conte è quello che sventolava i cartelli coi decreti Salvini e adesso ci dice che il M5s è incompatibile con la Sinistra. Ma il Movimento 5 Stelle è incompatibile con l’Italia, si stanno fortunatamente dissolvendo», l’analisi di Luciano Nobili: «Lui che dovrebbe essere il leader dei 5 Stelle non è neanche in grado di dare un’indicazione di voto a Roma, viene smentito subito dalla Raggi che andrà a prendere il caffè con Michetti, mentre lui ha detto che non può neanche parlarci con questa Destra».

LUCIANO NOBILI: “M5S È UN INCIDENTE DELLA STORIA”

Come dicevamo, Luciano Nobili ha espresso giudizi particolarmente tranchant sul Movimento 5 Stelle: «Il M5s è un incidente della storia, che ha fatto molto male nelle città in cui ha governato, tant’è che gli elettori a Roma e Torino quando hanno visto il M5s sulla scheda sono scappati». Una battuta anche sugli incontri al Campidoglio tra la sindaca uscente Virginia Raggi e i due candidati avversari al secondo turno, Michetti e Gualtieri: «Io credo che l’insediamento storico della Raggi a Roma sia un insediamento di Centrodestra, ha più base lì. Detto questo, io non so se Gualtieri ci prenderà un caffè con la Raggi, ma gli consiglio di ascoltarla molto attentamente e di fare l’esatto contrario per il bene suo e per il bene di Roma»



© RIPRODUZIONE RISERVATA