Madame “L’amore è linfa vitale”/ “Non sono la portavoce della mia generazione”

- Elisa Porcelluzzi

Dopo le polemiche a Sanremo per la questione vaccini, Madame con il suo nuovo album "L’amore" è in testa alle classifiche.

Madame 640x300 Madame (Foto: web)

Madame: il disco “L’amore” in vetta alle classifiche

Madame è in testa alla classifiche con il suo nuovo album “L’amore. Intervistata da Gino Castaldo per Repubblica, la cantante ha parlato della sua personale concezione dell’amore: “È esattamente quella forza, il fuoco, la linfa vitale che muove alla base le decisioni umane, ed è anche protagonista dell’odio. Nel momento in cui non c’è arrivano l’odio, l’indifferenza, l’assenza di amore causa le più grandi sofferenze umane, così come l’amore causa le più grandi gioie”.

Il disco lo ha scritto lontano dai social, che condizionano molto, sperimentando molto e dando libero sfogo alle sue aspirazioni artistiche: “Stavo ascoltando molto Battiato e tra l’altro Come voglio l’amore è una delle poche canzoni che ho scritto con penna e foglio di carta, non so come è nata quella caduta, mi è venuta così e ho dovuto togliere l’autotune perché lo avrebbe corretto. Ho dato il via libera alla mia creatività senza pormi limiti”.

Madame: il disco “L’amore” in vetta alle classifiche

La copertina del disco è molto essenziale: senza una scritta, senza un nome, solo il colore rosso vermiglio. “Mi sono chiesta, cosa banalmente può rappresentare l’amore. Per la verità, una volta una fan mi ha chiesto di che colore fosse l’amore, io risposi blu, ma per il disco pensavo a qualcosa di più universale. Soprattutto non volevo mettere il mio nome né la mia faccia, cercavo qualcosa che possano condividere tutti, che non ho scritto io ma che tutti scrivano ascoltandolo”, ha spiegato Madame a Repubblica. Per la cantante l’amore è una forma di conoscenza e realizzando questo disco ha capito di essere “affascinata dalle cose in potenza, non dall’atto, ma da quello che si potrebbe fare”. Dopo il disco, Madame sta già pensando a un live, ma più che un concerto vorrebbe realizzare uno spettacolo, con pause in cui si parla. Madame, al secolo Francesca Calearo, ha 21 anni ed è stata definita come portavoce della sua generazione: “Non mi è mai piaciuto il termine e mai mi piacerà, sono fiera di essere, se mai lo sarò, la portavoce di tutti quelli che sono come me che si rivedono in quello che scrivo, non mi interessa minimamente quanti anni hanno”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Musica e concerti

Ultime notizie