Maduro servo del Diavolo/ Venezuela, “legami esoterici” tra Governo sette e santería

Venezuela, l’inchiesta di David Placer su Nicolas Maduro ed i legami con Sai Baba e la santería cubana: i legami esoterici “vanno oltre”.

venezuela maduro
Nicolas Maduro (LaPresse)

Venezuela, Nicolas Maduro servo del Diavolo: l’inchiesta di David Placer racconta i vincoli del dittatore bolivariano con il predicatore indiano Sai Baba e la santeria cubana, ma non solo. Il giornalista venezuelano ha recentemente pubblicato il libro El dictador y sus demonios. La secta de Nicolás Maduro que secuestró a Venezuela, parlando dei legami esistenti tra l’ex sindacalista e “l’occultismo”. Tutto nasce da una foto che ritrae l’attuale numero uno di Caracas ai piedi di Sai Baba, un guru seguitissimo in tutto il mondo noto per essere, a suo avviso, la reincarnazione del santone Sai Baba di Shirdi. Maduro ha sempre smentito che fosse lui, ma per Placer la situazione è diversa: l’immagine risalirebbe al 2005, quando l’attuale presidente era presidente dell’Assemblea Nazionale. Il 57enne si sarebbe recato con la moglie e alcuni familiari nell’ashram di Puttapharti per rendere omaggio al predicatore, “operatore di miracoli” ma anche accusato di violenze sessuali e frode, come spiega Aleteia.

MADURO SERVO DEL DIAVOLO

Come il presidente, altri ministri del Governo bolivariano sarebbero devoti a Sai Baba: David Placer spiega che a Caracas e dintorni sarebbero almeno 200 mila i seguaci del predicatore indiano. E per questo il giornalista spiega: «Si è circondato di ministri settari e fanatici che hanno tessuto una rete di spionaggio invisibile e inviolabile, hanno costruito le prigioni più terrificanti e dirigono una rete di sterminio per annientare oppositori e chavistas dissidenti nell’impunità più totale». E non è finita qui: Placer nel 2013 scrisse il libro Los Brujos di Chavez in cui parlava dell’esplosione della santerìa cubana durante il Governo di Hugo Chavez, basti pensare al fatto che erano molti gli alti ufficiali dell’esercito che si recavano a Cuba per iniziarsi con il rito dell’hacerse el santo. Un’inchiesta che farà sicuramente discutere ma che tratteggia un quadro allarmante, tra le sette ed il Diavolo…



© RIPRODUZIONE RISERVATA