Magico Paese di Natale di Govone/ 17 novembre: parte trenino storico tra elfi e magia

Verso il Magico Paese di Natale di Govone: il 17 novembre parte tra elfi e magia il trenino storico Centoporte delle Ferrovie dello Stato in direzione del borgo cuneese e i suoi mercatini

Il Magico Paese di Natale di Govone
Il Magico Paese di Natale di Govone (Instagram, 2019)

In viaggio anche quest’anno verso il Magico Paese di Natale di Govone, in Piemonte, anche se per le festività di fine 2019 si potrà partecipare a uno degli eventi prediletti dai bambini grazie a un mezzo di locomozione tanto inusuale quanto altrettanto magico: infatti il 17 novembre da Torino e il prossimo 22 dicembre da Milano sarà possibile recarsi nel piccolo comune in provincia di Cuneo dove è ospitato il mercato natalizio più grande d’Italia con il mitico treno Centoporte degli Anni Venti e che grazie alla collaborazione della Fondazione Ferrovie dello Stato torna sui binari per l’occasione in un viaggio tra le colline e i vigneti del Cuneese. Per rendere diversa dalle precedenti la tredicesima edizione del Magico Paese di Natale di Govone sono state previste infatti due partenze straordinarie del suddetto treno storico dai capoluoghi di regione del Piemonte e della Lombardia e in concomitanza con l’apertura e la chiusura della kermesse che rende per oltre un mese Govone la capitale italiana del Natale. Andiamo a scoprire di cosa si tratta e cosa c’è da aspettarsi per l’edizione 2019.

IN TRENINO VERSO IL “MAGICO PAESE DI NATALE” DI GOVONE

Come accennato, per partecipare al Magico Paese di Natale 2019 a Govone e come già accaduto in passato si potrà salire a bordo nelle date indicate del Treno Storico che, per l’occasione, sarà decorato a tema e popolato di elfi e altri personaggi tipici della ricorrenza più amata dai bambini: l’idea è quella di far acclimatare i più piccoli e le loro famiglie nell’atmosfera di festa che si respira nel piccolo borgo del Cuneese nel cuore del territorio del Roero. Per la partenza dalla stazione di Torino del 17 novembre tutti a bordo entro le 9.50, mentre l’arrivo è previsto alla stazione di Motta di Costigliole dove poi un bus-navetta porterà i passeggeri in circa 15 minuti in quel di Govone. Inoltre le carrozze in stile Anni Venti del treno Centoporte col suo Locomotore D.445.1108 non solo offrirà un intrattenimento a tema, con musiche tipiche di Natale, una colazione a base di dolcetti tipici nel viaggio di andata mentre al ritorno largo a un aperitivo e, per i più grandi, una degustazione di una delle eccellenze della zona, l’Asti spumante DOCG, e alcuni prodotti della Valgrana. Per acquistare i ticket del viaggio del 17 novembre, oppure del 22 dicembre, basta collegarsi al sito web del Magico Paese di Natale, dove sono disponibili anche tutte le informazioni utili sulla kermesse e sul programma dell’edizione 2019 che quest’anno avrà un motivo in più per essere speciale.

I MERCATINI DI NATALE E IL PROGRAMMA DELLA KERMESSE 2019

Il Magico Paese di Natale (16 novembre-22 dicembre) non è solo da tempo il mercatino a tema più grande d’Italia ma stavolta, con i suoi 117 espositori provenienti da ogni angolo della penisola, è pure in gara per l’European Best Christmas Markets 2020 e sarà l’unico rappresentante per il Bel Paese: diventata oramai una piacevole ricorrenza a Govone (comune che ospita addirittura due siti dichiarati Patrimonio UNESCO, ovvero il locale castello sabaudo e il paesaggio vitivinicolo delle Langhe-Roero e del Monferrato) che è stata capace di attrarre circa 200mila visitatori; inoltre non va dimenticato che proprio nel Castello di Govone ospiterà la Casa di Babbo Natale, una delle tante attrazioni in programma quest’anno. Ma tra il mercatino che animerà il viale del castello con le sue casette-stand, le decorazioni ovunque, i presepi e le luminarie quella del Magico Paese di Natale si propone come un’esperienza a misura di bambino, strizzando però l’occhio anche ai genitori dato che il cartellone 2019 prevede anche tra i vari eventi dei cooking show tenuti da chef stellati, spettacoli di artisti di strada, una mostra dedicata al presepe “Adeste Fideles”, un altro presepe meccanico in cui i personaggi prendono letteralmente vita, delle rappresentazioni teatrali e ovviamente anche le immancabili degustazioni tra vin brulé e cioccolata calda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA