Magrini (AIFA): “Quarta dose sicura”/ “Nuovo vaccino? Ecco quando arriverà”

- Josephine Carinci

Nicola Magrini, capo di Aifa, ha parlato della quarta dose e del possibile arrivo del nuovo vaccino. Ecco com’è la situazione Covid in Italia

nicola magrini
(Sky Tg 24)

Mentre in Italia le misure restrittive sono state ormai completamente annullate, i contagi sono in risalita. La quarta dose al momento è stata predisposta per ultraottantenni e fragili, ma nulla esclude che la facciano anche altre categorie. Nicola Magrini, capo di Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, non è particolarmente preoccupato per il rialzo dei contagi nelle ultime settimane.”Però il virus ha avuto una nuova accelerazione, il numero dei positivi è abbastanza elevato. Le persone che appartengono alle categorie dei fragili (over 80 e 60-79 enni con immunodepressione) devono essere protette” spiega al Corriere.

Dopo la revoca delle misure restrittive, l’obiettivo è quello di far immunizzare la popolazione? “No, lo dico con fermezza, chi ha attuato questa strategie, vedi Paesi scandinavi e Gran Bretagna, ha risposto a politiche di sanità pubblica diverse dalla nostra. Non intendiamo favorire i contagi. Questa ondata è sorprendente ma non si accompagna a pazienti gravi. L’Italia continua a mantenere una visione cauta, a raccomandare le mascherine in certe situazioni, a spingere sulla vaccinazione” spiega Magrini.

Nuovo vaccino, Magrini: “Ecco le tempistiche”

Nonostante la quarta dose sia consigliata per over 80 e fragili, “Se ci sono persone motivate non si vede perché non possano andare ai centri anche se sane. Le raccomandazioni vanno interpretate in modo flessibile”. L’adesione al richiamo al momento è molto bassa ma secondo Magrini, “Non credo non dipenda dalla mancanza di fiducia nel vaccino ma dalla percezione del minor rischio di sviluppare oggi una forma grave di Covid. Invece è utile rinvigorire l’immunità nei soggetti a rischio. La variante Omicron continua a contagiare, sebbene in modo meno aggressivo”.

Aspettare e proporre il nuovo vaccino, per Magrini “Non è una buona scelta, ripeto, per i soggetti a rischio. La quarta dose è sicura, i dati della protezione degli over 80 sono convincenti e dovrebbero spingere i destinatari della raccomandazione perché sappiamo che a 4-5 mesi dalla terza dose l’immunità anticorpale scende gradualmente. Meglio vaccinarsi di nuovo prima di partire e vivere le vacanze in tranquillità”. Quali sono le tempistiche per avere la nuova immunizzazione? “II dossier delle aziende verranno esaminati dalle agenzie regolatorie tra agosto e settembre: a ottobre dovrebbero essere disponibili i nuovi vaccini adattati che conterranno, oltre al virus originario di Wuhan, la variante Omicron. Moderna e Pfizer nei loro studi sono più avanti ma vediamo con favore la messa a punto di altri vaccini per contare su una rosa di opzioni più ampia”.

 





© RIPRODUZIONE RISERVATA