MARADONA, ESCLUSE DA EREDITÀ EX MOGLIE E FIGLIE/ E’ guerra: avanzate richieste di Dna

- Dario D'Angelo

Diego Armando Maradona, escluse dall’eredità l’ex moglie Claudia Villafane e le figlie Dalma e Giannina. Scoppia la guerra per l’eredità

maradona claudia villafane 640x300
Maradona e l'ex moglie Claudia Villafane

Proseguono le polemiche anche per l’eredità di Diego Armando Maradona, come emerso anche nel corso della trasmissione Domenica In. Come spiegato da un giornalista del Tg2 in collegamento con la trasmissione di Mara Venier, si cerca soprattutto di capire dove si trova e a quanto ammonta il patrimonio. Si stima tra i 40-50 milioni di dollari ma c’è chi sostiene siamo decisamente superiore a queste cifre. Si dovrà capire questo prima e poi fare chiarezza in merito alle richieste dei figli ufficiali e capire se ci sono davvero presunti figli illegittimi. Questi ultimi, stando alle indiscrezioni dei media locali, ha spiegato il giornalista, avrebbero avanzato già le loro richieste di Dna. Sempre i media parlato di un litigio tra Diego Armando Maradona e l’ex moglie Claudia Villafane sulla presunta scomparsa di 6 milioni di dollari e molti cimeli, per questo l’avrebbe esclusa dal testamento ma sono solo ipotesi dei media argentini. La battaglia legale si preannuncia lunga e complicata. (Agg. di Emanuela Longo)

GUERRA PER IL TESORO DEL PIBE

Scoppia il “caso” testamento di Diego Armando Maradona. Il Pibe de Oro ha infatti escluso dall’eredità l’ex moglie Claudia Villafane e le figlie Dalma e Giannina. Il fuoriclasse argentino ha infatti modificato le sue ultime volontà nel 2016, estromettendo dall’asse ereditario la sua compagna per 24 anni e le due figlie. Secondo quanto riportato da il Clarìn, il motivo della frattura risale al 2015. Cinque anni fa Maradona avrebbe scoperto un ammanco di circa 6 milioni di dollari nelle sue finanze, oltre alla scomparsa di 458 cimeli della sua carriera, tra magliette autografate, trofei e oggetti preziosi. Fatta la scoperta, un Maradona imbufalito se la prese con l’ex moglie Claudia Villafane, all’epoca sua tutrice. Ebbe così inizio una battaglia fatta di denunce e aule di tribunale, con due sentenze dall’esito opposto e una causa che si è trascinata fino a oggi senza una soluzione definitiva. Proprio questa causa, però impedirebbe di fatto a Claudia di beneficiare della porzione di eredità che le spetterebbe.

MARADONA, ESCLUSE DA EREDITA’ EX MOGLIE E FIGLIE DALMA E GIANNINA

Diego Armando Maradona è morto da pochi giorni, ma nel frattempo è già partita la caccia alla sua eredità, un “tesoro” difficile da quantificare, stimato da alcuni in qualcosa come 100 milioni di dollari. Ieri intanto una televisione argentina ha mostrato il documento che il Pibe de Oro avrebbe scritto di proprio pugno nel 2016 a Dubai diseredando di fatto l’ex moglie Claudia e le figlie Dalma e Gianinna, cui spetterebbe soltanto la “legittima”. In passato Maradona aveva espresso in un celebre video la volontà di non lasciare nulla a nessuno e di devolvere tutto in beneficenza, ma non è chiaro se quella “minaccia” sia rimasta lettera morta. Per questo tutti gli eredi, inclusi quelli potenziali, stanno iniziando a muoversi. Così ha fatto ad esempio Jana, la più vicina a Maradona negli ultimi tempi, dopo aver atteso i nove giorni dal decesso previsti dalla legge; ma a breve lo faranno anche Dalma e Giannina, mentre Diego Jr. è atteso a Baires. Eppure non è detto che sia finita qui, perché molteplici sono le istanze di riconoscimento della paternità arrivate in questi giorno dopo il prelievo dei campioni di Dna effettuati nel corso dell’autopsia del 26 novembre. Quasi a conferma del fatto che l’uomo che ha dato allegria al mondo intero valesse per qualcuno più da morto che da vivo. E che siamo solo all’inizio di una partita che potrebbe trascinarsi per anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA